3.181 CONDIVISIONI
Conflitto in Ucraina
19 Aprile 2022
13:08

Cos’è il gigantesco missile nucleare RS-24 che la Russia mostrerà alla parata del 9 maggio

Durante la parata militare del 9 maggio la Russia metterà in mostra i colossali missili balistici intercontinentali nucleari RS-24 Yars. Ecco come funzionano.
A cura di Andrea Centini
3.181 CONDIVISIONI
Un RS–24 Yars in parata. Credit: wikipedia
Un RS–24 Yars in parata. Credit: wikipedia
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Conflitto in Ucraina

Durante i preparativi per la parata militare del 9 maggio che si tiene ogni anno a Mosca per celebrare la vittoria dell'Unione Sovietica sulla Germania nazista, la Russia ha mostrato il pezzo forte della sua difesa strategica nucleare: il colossale missile balistico intercontinentale (ICBM) RS-24 Yars, montato su un altrettanto gigantesco veicolo chiamato un MZKT-79221, tecnicamente un transporter erector launcher (TEL) a 16 ruote motrici. La parata di quest'anno avrà un valore particolarmente significativo, essendo strettamente connessa alla guerra in Ucraina; non a caso si è addirittura parlato di “fine della guerra” entro quella data, con l'ipotetica vittoria russa da servire sul piatto proprio in quella occasione. Ma la situazione sul campo è cambiata radicalmente nelle ultime settimane, tra il cambio di strategia del Cremlino (ora concentrato sulla conquista dell'Est) e l'affondamento dell'incrociatore Moskva, dunque non è ancora chiaro cosa potrà essere “celebrato” durante l'evento, al di là dello sfondo storico. Ciò che è certo è che si tratterà di un'occasione irripetibile per mostrare i muscoli alla comunità internazionale, con il gioiello della deterrenza nucleare in prima linea. Ecco com'è fatto l'RS-24 Yars e come funziona.

Cos'è il missile balistico intercontinentale RS-24 Yars

Come specificato dal sito specializzato Missile Threat, l'RS-24 Yars è un missile balistico intercontinentale a combustibile solido a tre stadi, sviluppato dal Moscow Institute of Thermal Technology. È conosciuto con il nome in codice NATO di SS-27 Mod 2 ed è l'erede dei vecchi Topol – M. Stando al portale, dopo anni di ricerca e sviluppo segreto (forse iniziati nel 2004) l'arma sarebbe entrata in servizio nel 2010, dopo vari test di successo condotti nel 2007 e 2008. Il missile può essere lanciato sia da veicoli su ruote specializzati come l'MZKT-79221 (sviluppato dall'azienda bielorussa MZKT) che da vecchi silos, rendendone più complicata l'intercettazione. Stando a un articolo del 2021 di Missile Defence Advocacy Alliance (MDAA), la Russia disporrebbe di 63 RS-24 Yars dislocati su veicoli e di 10 lanciabili da silos. Come mostrano le immagini ha dimensioni importanti: l'RS-24 Yars ha infatti una lunghezza di ben 22,5 metri e ha un diametro di 2 metri, mentre il peso totale al lancio è stimato in 49mila chilogrammi. Secondo MDAA l'autonomia minima è stimata in un intervallo compreso tra i 10.500 e i 12mila chilometri, una distanza sufficiente a colpire praticamente tutte le principali città europee e statunitensi. Anche per questo è l'arma è considerata il fiore all'occhiello della deterrenza nucleare russa. Non a caso il nome YARS, come specificato dal comandante delle forze strategiche missilistiche Sergey Karakaev, è l'acronimo di “Ya dernaya R aketa S derzhivaniya”, che in russo significa proprio “razzo di deterrenza nucleare”.

Un missile balistico intercontinentale trasportato sul veicolo MZKT–79221. Credit: wikipedia
Un missile balistico intercontinentale trasportato sul veicolo MZKT–79221. Credit: wikipedia

Come funziona il missile balistico RS-24 Yars

L'RS-24 Yars è un missile balistico armato con un carico utile definito MIRV (veicolo di rientro multiplo a bersaglio indipendente); in parole semplici, possiede più testate nucleari che possono essere guidate per colpire indipendentemente più bersagli. Secondo MDAA può traportare 10 MIRV termonucleari con potenza di 250 – 300 kilotoni, mentre secondo Missile Threat il missile può ospitare tre testate nucleari MIRV da 1.200 chilogrammi, con una potenza compresa tra 150 e 200 kilotoni. Ciò che rende quest'arma particolarmente temibile è la sua capacità di aggirare i moderni sistemi di difesa missilistica, grazie alla capacità di compiere manovre in volo e di dispiegare diverse esche, sia attive che passive. In pratica, potrebbe essere in grado persino di eludere anche il più impenetrabile scudo missilistico statunitense. Non c'è dunque da stupirsi che l'RS-24 Yars verrà mostrato in grande stile durante la parata del 9 maggio, sulla quale saranno puntati gli occhi del mondo intero.

3.181 CONDIVISIONI
2577 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni