21 Marzo 2022
16:59

Come funziona il Risdiplam, farmaco orale anti SMA sicuro ed efficace che si usa a domicilio

Anche i pazienti italiani affetti da SMA possono contare sul Risdisplam, un farmaco orale sicuro ed efficace che si somministra a domicilio. Ecco come funziona.
A cura di Andrea Centini

L'Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA) ha autorizzato la commercializzazione e la rimborsabilità del Risdiplam, il primo farmaco orale per combattere le forme più comuni di SMA (atrofia muscolare spinale prossimale). Come specificato da Orphanet, le SMA sono un gruppo di malattie neuromuscolari, “caratterizzate da debolezza muscolare progressiva dovuta alla degenerazione e alla perdita dei motoneuroni delle corna anteriori del midollo spinale e dei nuclei del tronco encefalo”. In base a un comunicato stampa dell'azienda farmaceutica svizzera Roche, responsabile dello sviluppo del farmaco, in Italia ci sono 1.300 pazienti con questa patologia, che si divide in quattro forme: SMA1, la più grave con esordio entro i primi mesi di vita; SMA2 che esordisce tra i 6 e i 18 mesi; SMA3 con esordio entro l'adolescenza e SMA4, la meno severa che colpisce gli adulti. Il Risdiplam, somministrabile a domicilio, è pensato per il trattamento delle forme più diffuse, ovvero le prime tre.

Ma come funziona esattamente questo farmaco? Tecnicamente si tratta di un modificatore di splicing dell'RNA 2 -diretto dal motoneurone, che ha lo scopo di ripristinare il danno indotto dai difetti genetici alla base della SMA. In parole semplici, come specificato da Roche la SMA è provocata dall'assenza o dall'alterazione del gene SMN1, una condizione che determina “una quantità insufficiente di proteina funzionale del motoneurone di sopravvivenza (SMN)”. La quasi totalità dei casi di SMA è infatti dovuto a delezioni omozigoti negli esoni 7 e 8 di questo gene, che codifica per la proteina SMN. Grazie al Risdiplam, un derivato della piridazina, viene ripristinata la produzione della suddetta proteina, “riducendo così i sintomi della malattia e rallentandone la progressione”, come spiegato nel comunicato di Roche dal professor Eugenio Mercuri, che dirige il dipartimento di Neuropsichiatria infantile del policlinico Gemelli di Roma.

La terapia è pensata per i pazienti con almeno 2 mesi di vita e si basa su una somministrazione giornaliera del medicinale, uno sciroppo dal gusto di fragola. Sotto i 20 Kg la dose dipende dal peso, per questo viene fornita anche una bilancia. Il medico può controllare l'adesione al trattamento attraverso un'apposita applicazione per smartphone. L'efficacia e la sicurezza del Risdiplam sono state confermate da una serie di studi clinici dal nome curioso: firefish, sunfish, jewelfish e rainbowfish. I pazienti trattati hanno mostrato miglioramenti significativi della funzione motoria rispetto a quelli del gruppo placebo. Per quanto concerne gli effetti collaterali, tra quelli segnalati figurano eruzioni cutanee, febbre, dolori articolari, diarrea, ulcere e infezioni delle vie urinarie. Fortunatamente non si sono registrate reazioni avverse così severe da richiedere la sospensione del trattamento nei partecipanti agli studi. Il farmaco era già disponibile in Italia a partire dal 2020 e veniva somministrato in uso compassionevole, come avvenuto per diversi altri farmaci durante la pandemia di COVID-19. Non a caso circa 300 su 1.300 pazienti con SMA in Italia lo hanno già ricevuto. Ora, grazie all'approvazione e alla rimborsabilità stabilita dall'AIFA, la cura potrà raggiungere più agevolmente tutti i pazienti idonei al trattamento.

La SMA è una patologia potenzialmente letale – uccide per insufficienza respiratoria e infezioni secondarie -, pertanto avere una nuova terapia sicura, efficace e anche somministrabile a domicilio rappresenta indubbiamente un passo avanti significativo nel suo contrasto e nel migliorare la qualità della vita dei pazienti. Non a caso la sua approvazione è stata accolta con particolare favore dall'associazione Famiglie SMA, presieduta da Anita Pallara. “L’arrivo di una nuova terapia è sempre una grande gioia per la nostra comunità. La prima somministrazione orale segna un altro, epocale, passo in avanti. Risdisplam è un’arma importante per contrastare la patologia, grazie alla quale raggiungeremo un numero sempre maggiore di persone. Ringraziamo le autorità e l’azienda per l’impegno e la dedizione con cui hanno reso concreta questa nuova opportunità nel più breve tempo possibile. Siamo consapevoli che sia una nuova sfida, pronti nell’affrontarla”, ha chiosato la dottoressa Pallara.

La pillola anti Covid di Merck è disponibile anche in Italia: come funziona
La pillola anti Covid di Merck è disponibile anche in Italia: come funziona
Nuovo farmaco orale efficace contro il linfoma: ridotto l'80% dei tumori, guarito 1 paziente su 5
Nuovo farmaco orale efficace contro il linfoma: ridotto l'80% dei tumori, guarito 1 paziente su 5
La pillola anti Covid di Merck disponibile anche in Italia: come funziona
La pillola anti Covid di Merck disponibile anche in Italia: come funziona
125 di Videonews
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni