983 CONDIVISIONI
Coronavirus
16 Giugno 2021
16:21

UK, il governo verso il no al vaccino agli under 18: “Rischio di morte per Covid raro”

Nel Regno Unito verranno vaccinati contro il Covid i bambini e ragazzi sotto i 18 anni? Una decisione definitiva non è ancora stata presa ma secondo Liz Truss, segretaria al commercio internazionale, i membri del Joint Committee on Vaccination and Immunisation (JCVI) sarebbero orientati per il no.
A cura di Davide Falcioni
983 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Coronavirus

Nel Regno Unito verranno vaccinati contro il Covid i bambini e ragazzi sotto i 18 anni? Una decisione definitiva non è ancora stata presa ma secondo Liz Truss, segretaria al commercio internazionale, i membri del Joint Committee on Vaccination and Immunisation (JCVI) sarebbero orientati per il no. I consulenti del governo inglese sarebbero intenzionati a non somministrare nessun vaccino approvato ai minorenni, nonostante anche nel Regno Unito l'ente regolatorio sui farmaci – l'MHRA – abbia autorizzato il siero prodotto da Pfizer-BionTech anche per i ragazzi dai 12 ai 18 anni. Secondo gli esperti una risposta chiara e definitiva al riguardo verrà fornita solo quando sarà finita la vaccinazione degli adulti; nel frattempo, però, in molti hanno chiesto che le dosi avanzate vengano donate ai paesi più poveri del mondo.

Il professor Calum Semple, membro dello Scientific Advisory Group for Emergencies (Sage) del governo inglese, ha spiegato che "il rischio di morte per Covid nei bambini è di uno su un milione", e che di conseguenza non vi sarebbe al momento alcuna necessità di vaccinare i minori. Semple, epidemiologo dell'Università di Liverpool, ha tuttavia aggiunto che una il via libera all'immunizzazione degli under 18 avrebbe principalmente lo scopo di proteggere la salute pubblica e ridurre la trasmissione del virus. "Quello sulla vaccinazione dei bambini è un dibattito etico e morale davvero interessante: si deve stabilire se è accettabile somministrare una dose ai minori per proteggere degli adulti". Nel frattempo il sindacato dei dirigenti scolastici ha chiesto che gli studenti e le studentesse vengano vaccinati in via prioritaria per bloccare la diffusione della variante Delta nelle scuole. Una decisione definitiva del governo dovrebbe arrivare nel giro di alcune settimane.

983 CONDIVISIONI
26033 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni