Un bimbo di tre anni è stato ucciso nel corso di un agguato a Kiev diretto al padre, Vyacheslav Sobolyev, imprenditore e deputato ucraino del partito dell'ex presidente Petro Poroshenko. La polizia ha arrestato dei sospetti e li sta interrogando. Il Range Rover sulla quale padre e figlio viaggiavano è stata raggiunta da un commando. Gli aggressori hanno tentato di sparare a Sobolev attraverso il finestrino del guidatore, ma ad avere la peggio è stato il suo  bambino: il piccolo è morto in ambulanza sulla strada per l'ospedale, secondo i media locali.

Chi è Vyacheslav Sobolyev

L'imprenditore, originario di Donetsk, per due anni a capo della compagnia di Stato Naftogaz, è un finanziatore dell'insurrezione filo-russa nell'est dell'Ucraina.  Nel 2010-2011 è stato dirigente della compagnia energetica statale ucraina Naftogaz.
L'agguato segue una serie di omicidi eccellenti da quando la Russia ha annesso la Crimea. Pavel Sheremet, un giornalista bielorusso noto per le sue critiche alla leadership del suo paese d'origine e la sua amicizia con il leader dell'opposizione russo ucciso Boris Nemtsov, è stato ucciso da un'autobomba a Kiev nel 2016.