Un terremoto di magnitudo 6.5 ha scosso oggi il nord-ovest del Giappone, con epicentro in mare, innescando l'allarme tsunami. La scossa è stata registrata  nella prefettura di Yamagata quando erano le 22 e 22 ora locale, cioè le 15 e 22 in Italia. L'ipocentro del terremoto è stato individuato a 10 chilometri di profondità. Subito dopo la rilevazione del violentissimo sisma, è scattato l’ordine di evacuazione per i residenti lungo la costa. Sotto osservazione è stata messa la centrale nucleare di Kashiwazaki-Kariwa ma fortunatamente dopo alcune ore l'agenzia meteorologica giapponese ha revocato l'allarme tsunami.

Secondo l'emittente nipponica Nhk news, il maremoto avrebbe raggiunto la prefettura di Niigata Kaminakazuetsu, mentre onde più piccole hanno interessato altre zone della regione sempre nella prefettura di Niigata. Secondo l'istituto meteorologico e di geofisica giapponese che ha lanciato l'allarme, le Previsione indicavano una leggera variazione del livello del mare ma non notevoli danni da tsunami. Lievi cambiamenti a livello del mare erano stai segnalati come possibili nelle regioni costiere mentre un maremoto con il livello del mare in aumento attorno al metro di altezza era possibile su una piccola parte della costa dell'isola di Honshu. Dopo alcune ore però la paura è passata e non vengono segnalati danni.