Una violentissima scossa di Terremoto nelle scorse ore ha fatto tremate il Giappone, causando anche qualche crollo e feriti lungo le coste del Paese. Secondo quanto rilevato dai sismografi, la scossa  ha avuto intensità pari a magnitudo 6.1 della scala Richter ed epicentro a terra, nel Giappone occidentale, nei pressi della città costiera di Ohda, a circa 800 chilometri a ovest di Tokyo.  Ne dà notizia l'Agenzia meteorologica giapponese, spiegando che l'ipocentro è stato localizzato a una profondità di circa 12 chilometri. Nonostante la violenza del sisma, fortunatamente al momento si contano soltanto cinque persone ferite, tutte in maniera lieve, a conferma che le strutture e gli edifici locali, costruiti con rigidi sistemi antisismici,  hanno retto all'urto.

Secondo i media locali, diversi comunque sono stati i danni a strade e infrastrutture che dovranno essere verificate nelle prossime ore. Sono circa mille infatti le famiglie che hanno perso l'approvvigionamento idrico a causa della rottura di tubature, mentre sono dozzine le case rimaste senza elettricità per il cedimento dei cavi  dell'alta tensione. Avendo avuto epicentro a terra, l terremoto no ha creato alcun allarme tsunami ma è stato distintamente sentito dalla popolazione locale. Il sisma ha scosso anche la città di Izumo, dove si trova uno dei santuari shintoisti più importanti del Giappone anche se non  si sono verificato danni. "Vogliamo che le aree che sono state interessate da queste scosse stiano in guardia nelle settimane a venire perché potrebbero verificarsi terremoti di scala 5-superiore", ha dichiarato in una conferenza stampa u delegato dell’Agenzia meteorologica del Giappone, indicando il pericolo di nuove scosse nell'area della prefettura di Shimane