Immagine da Twitter.
in foto: Immagine da Twitter.

Tragico incidente aereo in Sudan: un velivolo militare si è infatti schiantato al suolo poco fa dopo essere partito da una base nella provincia di Darfur. Nessuno dei passeggeri a bordo, compresi i membri dell'equipaggio, è sopravvissuto. In totale ci sono 18 morti e tra le vittime ci sono anche quattro bambini oltre ad un membro dell'Onu, di cui non è ancora stata resa nota l'identità. Lo riferisce l'esercito. L'aereo aveva portato attrezzature mediche e farmaci ad El Geneina, teatro di recente di scontri armati tra gruppi etnici rivali, e stava facendo ritorno nella capitale Khartoum, insieme anche ad alcuni feriti.

Non è chiaro cosa abbia causato il disastro, che si è verificato a sole 6 miglia dallo scalo di decollo. "Un aereo militare Antonov 12 si è schiantato giovedì sera dopo il decollo da El Geneina uccidendo il suo equipaggio composto da sette membri, tre giudici e otto civili, inclusi quattro bambini che erano a bordo", ha specificato il portavoce dell'esercito, Amer Mohammed Al-Hassan. Indagini in corso per stabilire l'esatta dinamica di quanto successo. Proprio ad El Geneina ci sono stati negli ultimi giorni numerosi disordini, scoppiati domenica notte e proseguiti fino a lunedì, hanno coinvolto uomini armati di tribù arabe e africane. Diverse case sono state date alle fiamme. Secondo la Croce Rossa, ci sono state almeno 48 vittime e più di 200 feriti.