Momenti di terrore tra studenti e insegnanti in una scuola media statunitense quando una giovanissima studentessa ha estratto dallo zaino un’arma e ha fatto fuoco su compagni e personale scolastico colpendo tre persone prima di essere fermata. Le persone colpite sono due studenti e un assistente scolastico che sono rimasti feriti in maniera seria dai colpi anche se fortunatamente nessuno di loro è in pericolo di vita. La terribile sequenza alla Rigby Middle School, nella cittadina capoluogo della Contea di Jefferson, nello Stato dell'Idaho.

Secondo quanto ricostruito dalla polizia, la studentessa si è presentata a scuola armata di una pistola giovedì mattina ora locale, tardo pomeriggio in Italia, aprendo poi il fuoco sui presenti. Nessuno si era accorto che aveva un’arma nel suo zaino e quando ha sparato si è scatenato il panico. La ragazzina ha esploso diversi colpi sia dentro l’istituito sia fuori quando ha tentato la fuga. Dentro la scuola ha colpito due studenti ferendoli entrambi agli arti, all’esterno ha colpito un impiegato scolastico prima di essere fermata da un insegnante che è riuscito a disarmarla e a trattenerla fino a quando le forze dell'ordine sono arrivate sul posto l'hanno presa in custodia.

I feriti sono stati immediatamente trasportati in ospedale: il meno grave è l’adulto, ferito a un bracco, mentre i due minori, tra cui uno raggiunto da due proiettili, dovranno essere sottoposti a intervento chirurgico. La studentessa protagonista del gesto che poteva essere una strage vive a Idaho Falls ma la polizia locale non ha voluto fornire ulteriori informazioni sulla sua identità e sul movente. Gli agenti hanno anche perquisito l’abitazione della ragazzina e ascoltato i genitori della studentessa che rimane in stato di arresto con tre capi di imputazione per tentato omicidio.