222 CONDIVISIONI
Texas, 18enne spara in una scuola elementare a Uvalde
27 Maggio 2022
07:56

Strage in Texas, accuse alla polizia: “Killer ha sparato per un’ora indisturbato: nessuno è intervenuto”

Accuse nei confronti della polizia che avrebbe atteso più di un’ora prima di intervenire all’interno della Robb Elementary School dove 19 bambini sono stati uccisi insieme a due insegnanti da un ragazzo armato. Genitori fermati con la violenza e ammanettati dagli agenti.
A cura di Chiara Ammendola
222 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Texas, 18enne spara in una scuola elementare a Uvalde

Iniziano a delinearsi i contorni della strage in Texas dove martedì mattina il 18enne Salvador Ramos ha fatto irruzione all'interno della Robb Elementary School di Uvalde uccidendo 19 studenti e due insegnanti, prima di essere freddato dalla polizia. Ed è sul ruolo avuto dalla polizia che i genitori dei bambini uccisi e dei 17 rimasti feriti hanno puntato il dito: secondo quanto riferito dai tanti accorsi all'esterno della scuola dopo aver appreso la notizia della sparatoria in corso, gli agenti avrebbero atteso più di un'ora prima di fare irruzione. In questo lasso di tempo tanti genitori avrebbero provato a entrare per salvare i propri figli venendo fermati in maniera violenta dagli stessi agenti, in alcuni casi c'è chi sarebbe stato fermato con l'utilizzo di un taser chi invece sarebbe stato ammanettato.

Secondo quanto riferito dal Texas Ranger Victor Escalon, gli agenti del dipartimento di polizia di Uvalde hanno raggiunto la Robb Elementary School intorno alle 11.40 ma sarebbero stati raggiunti da diversi colpi d'arma da fuoco esplosi da Ramos che si era barricato all'interno dell'istituto. Di fatto ha smentito la versione iniziale della polizia che in una conferenza stampa tenuta martedì pomeriggio aveva spiegato che gli agenti erano entrati cinque minuti dopo l'inizio degli spari: la polizia ha invece fatto irruzione nella scuola alle 12.45, solo dopo l'arrivo delle squadre tattiche della pattuglia di frontiera degli Stati Uniti, di fatto un'ora dopo.

Il killer Salvador Ramos
Il killer Salvador Ramos

In questo lasso di tempo il killer ha ucciso 19 studenti e due insegnanti e ha ferito almeno 17 persone. È morto poco dopo in uno scontro a fuoco con gli stessi agenti. Ma alla Robb Elementary School Salvador Ramos è entrato indisturbato dopo essersi schiantato con la sua auto e averla abbandonata poco distante: i primi a essere colpiti sono stati due passanti poi il 18enne si è diretto verso la scuola dove non vi erano vigilantes né addetti alla sicurezza e dove ha compiuto la strage. Il papà di una bambina morta nella sparatoria ha riferito all'agenzia di stampa Associated Press che ha provato come molti a entrare per salvare la propria figlia. Una donna ha riferito al Wall Street Journal di essere stata brevemente ammanettata, accusata di aver ostacolato un'indagine della polizia, un altro papà è stato gettato a terra da un agente mentre su altri genitori che chiedevano l'intervento della polizia sono stati utilizzati spray al peperoncino e taser.

222 CONDIVISIONI
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni