1.555 CONDIVISIONI
23 Novembre 2022
20:48

Si innamora di un ragazzo conosciuto online e lo incontra, ma viene uccisa e fatta a pezzi

Blanca Arellano, messicana di 51 anni, ha chattato per mesi con Juan Pablo Jesús Villafuerte, 37 anni, studente peruviano di medicina. Fino a decidere di mettersi su un aereo e incontrarlo. Non è più tornata a casa.
A cura di Biagio Chiariello
1.555 CONDIVISIONI

Ha percorso oltre 4mila chilometri per incontrare quell'uomo conosciuto online, ma non è più tornata a casa. Blanca Arellano, messicana di 51 anni, è stata uccisa e smembrata, mentre l'uomo con cui si frequentava è stato arrestato "con l'accusa di traffico di organi umani" e sarà presto processato.

La donna aveva coltivato per mesi una relazione virtuale con Juan Pablo Jesús Villafuerte, 37 anni, studente di medicina umana e biotecnologia. I due si era conosciuti su un'app per incontri e pian piano Blanca si è affezionata a quel ragazzo. Fino a decidere di prendere un aereo e viaggiare per quasi 5 mila chilometri, da Città del Messico a Lima, in Perù, per vederlo dal vivo.

Dopo aver trascorso una settimana con Villafuerte e aver detto a sua nipote Karla di essersi "innamorata di lui", Blanca Arellano è scomparsa e la sua famiglia non è riuscita a contattarla. L'ultima volta che l'hanno sentita era il 7 novembre, poi più nulla. A quel punto i familiari hanno dato l'allarme.

Karla Arellano, si è così rivolta a Twitter per chiedere aiuto: "Non avrei mai pensato di trovarmi in questa situazione, oggi chiedo il vostro supporto per individuare una delle persone più amate e importanti della mia vita. Mia zia Blanca Olivia Arellano Gutiérrez è scomparsa lunedì 7 novembre in Perù, è di origine messicana, temiamo per la sua vita".

La ragazza si è poi rivolto allo stesso 37enne in Perù, chiedendo informazioni sua zia, ma la risposta ricevuta non era quella che si aspettava. "Ha deciso di andarsene perché non potevo offrirle la vita che voleva, si è annoiata di me ed è partita per tornare in Messico", ha detto l'uomo.

Ma pochi giorni dopo, il 9 novembre, i peggiori timori della famiglia della signora Arellano sono stati confermati. Una testa umana col volto quasi totalmente irriconoscibile è stata trovata sulla spiaggia vicino a dove Villafuerte viveva a Huacho, in Perù. Poche ore dopo, le autorità hanno anche trovato un dito mozzato con sopra un anello d'argento, a cui era stato rimosso il polpastrello.

Dopo aver accertato che si trattava della turista messicana che stavano cercando, la polizia ha arrestato Juan Pablo Jesús Villafuerte. Gli esperti forensi hanno stabilito che il volto della vittima era stato letteralmente rimosso da "un esperto di strumenti chirurgici".

Durante le indagini è emerso che il 37enne, ha pubblicato sul suo profilo TikTok dei post in cui si vedono degli organi umani, dopo la scomparsa della donna. Inoltre è stato appurato che avesse comprato candeggina e che abbia spento il gps del suo telefono nei giorni precedenti.

In carcere, dove è in custodia cautelare in attesa di processo, avrebbe provato a togliersi la vita. L'uomo nega il suo coinvolgimento nell'omicidio e rimane in custodia di polizia, mentre le indagini proseguono.

1.555 CONDIVISIONI
Uccisa e fatta a pezzi, il compagno ha gettato i suoi resti nel parco per 18 giorni
Uccisa e fatta a pezzi, il compagno ha gettato i suoi resti nel parco per 18 giorni
Ravenna, cinquantenne si finge malato di cancro e si fa mantenere dalle amanti conosciute online
Ravenna, cinquantenne si finge malato di cancro e si fa mantenere dalle amanti conosciute online
Adesca un'adolescente online e poi le ammazza la famiglia: la polizia lo uccide in una sparatoria
Adesca un'adolescente online e poi le ammazza la famiglia: la polizia lo uccide in una sparatoria
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni