541 CONDIVISIONI
9 Agosto 2022
08:01

Perquisizione dell’Fbi nella villa di Donald Trump, portati via documenti: “File riservati del governo”

L’Fbi ha fatto irruzione nella villa dell’ex presidente degli Stati Uniti Donald Trump in Florida. Gli 007 hanno portato via scatole di documenti. “File riservati del governo”
A cura di Gabriella Mazzeo
541 CONDIVISIONI

Gli agenti dell'Fbi si sono presentati nel resort di Donald Trump a Palm Beach, in Florida. Gli agenti hanno perquisito la villa nella quale il tycoon vive da quando ha lasciato la Casa Bianca nel gennaio del 2021.

Secondo quanto reso noto dalla stampa internazionale, gli 007 avrebbero portato via dalla residenza diversi documenti che l'ex presidente avrebbe sottratto a Washington durante il trasferimento.

In un lungo comunicato Trump ha puntato il dito contro lo Stato parlando di "corruzione della burocrazia e persecuzione politica". "L'irruzione – ha scritto l'ex presidente – è un attacco alla candidatura delle presidenziali del 2024".

Donald Trump non ha ancora mai annunciato di volersi ricandidare per il 2024, ma nel lungo comunicato dopo la perquisizione ha accusato comunque i "democratici radicali di sinistra" di voler "sabotare la sua vittoria" definendo il raid dell'Fbi una "pratica da Paese del terzo mondo".

Secondo quanto riferisce la CNN, l'intervento degli 007 è stato autorizzato dal dipartimento della Giustizia e sarebbe legato al trasferimento dalla Casa Bianca di centinaia di scatole contenenti documenti strettamente riservati legati al governo degli Stati Uniti che avrebbero dovuto essere consegnati agli Archivi di Stato. 

Il trasferimento di questi documenti è considerato un reato federale. Gli agenti, secondo quanto riferito dall'organo di informazione americano, avrebbero portato via diversi scatoloni pieni di file.

In una lunga nota, Donald Trump ha fatto riferimento allo scandalo Watergate che portò mezzo secolo fa alle dimissioni del presidente Richard Nixon.

"Lì – ha scritto – fecero irruzione nel comitato democratico. Ora sono i democratici ad aver commissionato un raid nella casa del 45esimo presidente degli Stati Uniti. Questa persecuzione politica va avanti da anni, dalla storia risultata falsa dell'intervento russo nella mia vittoria. A Hillary Clinton è stato permesso di cancellare 33mila email dopo che erano state richieste dal Congresso".

Secondo la CNN, gli 007 avrebbero aperto anche la cassaforte dell'ex presidente americano. L'ex portavoce Stephanie Grisham avrebbe riferito agli agenti che Trump "non gestiva correttamente i documenti riservati". "L'ho visto buttarne via alcuni – ha dichiarato – strapparne altri e metterne in tasca altri ancora".

541 CONDIVISIONI
Il Pakistan devastato dalle alluvioni, oltre 1000 morti
Il Pakistan devastato dalle alluvioni, oltre 1000 morti
1.199 di askanews
Terremoto in Grecia, scossa di magnitudo 4.7 durante la notte: avvertita anche in Puglia e Calabria
Terremoto in Grecia, scossa di magnitudo 4.7 durante la notte: avvertita anche in Puglia e Calabria
Si conclude il secondo giorno alla camera ardente della Regina Elisabetta II
Si conclude il secondo giorno alla camera ardente della Regina Elisabetta II
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni