28 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito

Perché la Spagna ha richiamato il suo ambasciatore in Argentina dopo le parole di Milei all’evento di Vox

Il governo spagnolo ha convocato per consultazioni il suo ambasciatore a Buenos Aires per protestare contro l’attacco del presidente argentino Javier Milei contro il presidente del governo, Pedro Sanchez, e sua moglie, Maria Begona Gomez Fernandez.
A cura di Annalisa Cangemi
28 CONDIVISIONI
Immagine

Il governo spagnolo ha richiamato per consultazioni "sine die" il suo ambasciatore a Buenos Aires, María Jesús Alonso, dopo l'attacco portato del presidente argentino Javier Milei contro il presidente del governo, Pedro Sanchez, e sua moglie, Maria Begona Gomez Fernandez.

Il ministro degli Affari Esteri spagnolo José Manuel Albares ha parlato di attacco "alla nostra democrazia, alle nostre istituzioni e alla Spagna". Il ministro ha annunciato la misura in un comunicato istituzionale dopo le dichiarazioni di Milei durante la convention del partito di estrema destra spagnolo Vox che si è svolta a Madrid, in cui il presidente argentino ha definito "corrotta" la moglie del premier Pedro Sánchez,  e ha definito il socialismo come a un'ideologia "cancerogena" che porta alla morte.

Si tratta di "parole molto gravi", ha detto Albares, che "superano ogni tipo di differenza politica e ideologica" e non hanno precedenti nella storia dei rapporti tra due popoli "uniti da forti vincoli di fratellanza". Il ministro ora pretende delle scuse, e ha detto che Milei "è stato accolto in buona fede per partecipare a un evento di estrema destra" con "tutto il rispetto e la deferenza dovuti" a un presidente, ma a questa "ospitalità e buona fede", il presidente argentino ha risposto "con un attacco frontale alla nostra democrazia, alle nostre istituzioni e alla Spagna", ha aggiunto.

Cosa ha detto Milei alla convention di Vox in Spagna

Durante il suo intervento alla convention ‘Europa Viva 24', il presidente argentino Milei ha detto: "Le élite globali non si rendono conto di quanto sia distruttivo attuare le idee del socialismo. Non sanno che tipo di società e di Paese il socialismo può produrre e che tipo di gente frega al potere e quali livelli di abuso può generare. Anche se la moglie è corrotta, diciamo sporca, si prende cinque giorni di tempo per pensarci". Le parole del presidente populista argentino si riferiscono al fatto che Sanchez alla fine del mese scorso aveva annunciato di voler prendere del tempo per riflettere sulle possibili dimissioni dopo le accuse di corruzione rivolte alla moglie da un sindacato dell'ultra destra. Accuse archiviate come infondate nel giro di pochi giorni dalla procura di Madrid.

28 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views