372 CONDIVISIONI
29 Giugno 2021
20:16

Palazzo crollato a Miami, 6 giorni dopo ancora 150 persone disperse: l’allarme inascoltato

A sei giorni dal drammatico crollo del palazzo di Miami, nello stato della Florida, purtroppo ancora non si sa nulla delle 150 persone che ancora risultano disperse. I soccorritori per il momento non si arrendono e scavano senza sosta sottolineando che si tratta ancora di un’operazione di salvataggio.
A cura di Antonio Palma
372 CONDIVISIONI

Sono passati ormai sei giorni dal drammatico crollo del palazzo di Miami, nello stato della Florida ma purtroppo ancora non si sa nulla delle 150 persone che ancora risultano disperse dopo il cedimento del palazzo di 12 piani pieno di appartamenti abitati a Surfside. Mentre le squadre di soccorso continuato a setacciare le macerie che rappresentano i resti del Champlain Towers South, parenti e amici di chi manca all'appello attendono ormai ammutoliti di fronte alla tragedia, alcuni ancora con tanta speranza, altri consapevoli che forse mai più nessuno potrà uscire vivo da lì sotto ma desiderosi comunque di avere almeno una tomba su cui piangere i loro cari. Del resto da giovedì scorso nessuno più è stato estratto vivo e, nonostante l'impegno delle squadre specializzate, dalle macerie non si sente più nessun rumore.

I soccorritori per il momento non si arrendono e scavano senza sosta sottolineando che si tratta ancora di un'operazione di salvataggio e non di recupero di morti. Le ricerche proseguono lentamente anche per questo in quanto qualsiasi movimento brusco può dare origine a nuovi crolli che potrebbero spazzare via i possibili vuoti tra le macerie che potenzialmente proteggono qualche sopravvissuto. Più di 80 soccorritori, ognuno con turni di 12 ore, lavorano instancabilmente ascoltando i suoni e cercando di scavare un tunnel attraverso le macerie utilizzando varie attrezzature e tecnologie, inclusi sistemi sonar sotterranei in grado di rilevare le vittime. Gli ultimi ritrovamenti risalgono a lunedì quando sono stati recuperati altri due corpi senza vita che portano il bilancio parziale della tragedia di Miami a 11 morti accertati. "

Di fronte ai soccorritori una recinzione  piena di foto, fiori e cartelli fatti a mano che in tanti hanno portato creando una sorte di memoriale spontaneo a cui gli stessi soccorritori hanno contribuito lasciando oggetti come foto e giocattoli trovati tra i detriti del palazzo crollato.  Sul luogo del ricerche giovedì arriverà anche il presidente Joe Biden e la first lady Jill Biden. Il Presidente ha già stanziato fondi speciali per le ricerche e ha assicurato che sosterrà un'indagine approfondita su quanto accaduto, la vera domanda su cui tutti s'interrogano.

Secondo quanto ricostruiti finora, già uno studio nel 2018 aveva sottolineato la necessità di eseguire riparazioni e lavori straordinari sul palazzo, avvertendo che il danno sarebbe peggiorato e meno di tre mesi prima del crollo del complesso condominiale, il presidente dell'associazione condominiale aveva avvertito in una lettera che i danni all'edificio erano "significativamente peggiorati" rispetto a quanto era stato evidenziato in un'ispezione del 2018 .

372 CONDIVISIONI
Palazzina di due piani crolla alla periferia di Torino: soccorsi in azione
Palazzina di due piani crolla alla periferia di Torino: soccorsi in azione
49.428 di Cronaca
Terremoto e uragano colpiscono Haiti: "2.500 morti e 600mila sfollati, comunità rurali a rischio"
Terremoto e uragano colpiscono Haiti: "2.500 morti e 600mila sfollati, comunità rurali a rischio"
1.845.458 di Davide Arcuri
Spari in strada nel centro di Amburgo, diverse auto in fuga: forze speciali in azione
Spari in strada nel centro di Amburgo, diverse auto in fuga: forze speciali in azione
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni