Due gemelle siamesi, unite al petto e all'addome, sono state separate con successo in Nigeria, da un team di ben 78 medici che ha lavorato presso un ospedale di Abuja, nella capitale del Paese africano. Le due bimbe, chiamate Mercy e Goodness Ede, stanno ora abbastanza bene per tornare a casa. Dalla delicata operazione, eseguita lo scorso novembre in Nigeria, sono trascorse sei settimane: i dettagli dell’intervento sono stati resi noti solo adesso perché il team di medici voleva assicurarsi che non ci fossero complicazioni post-chirurgiche. Le due gemelline sono le prime a essere state separate con successo nel centro specializzato gestito dal governo nigeriano, secondo quanto ha spiegato alla Cnn il portavoce del National Hospital Tayo Haastrup. L’intervento chirurgico è andato avanti per circa tredici ore: “Siamo solo felici e orgogliosi che il team che ha lavorato a questo intervento chirurgico fosse tutto nigeriano. È stato fatto in Nigeria e i genitori non sono dovuti andare fuori dal Paese", ha detto soddisfatto il portavoce dell’ospedale.

Le gemelle nate ad agosto, per complicazioni l'intervento eseguito a novembre – Haastrup ha anche spiegato che l'intervento chirurgico, che costa migliaia di dollari, è stato realizzato gratuitamente per i genitori delle gemelle che diversamente non avrebbero potuto permettersi di pagare quella cifra. Le gemelle Mercy e Goodness Ede sono nate il 13 agosto del 2019 ma il chirurgo che ha guidato il team ha detto che l'intervento è stato posticipato fino a novembre a causa di alcune complicazioni. In generale, separare gemelli siamesi è una procedura molto complicata ed estremamente pericolosa e non tutti, a causa degli organi che condividono, possono essere separati.