Un bambino di sei anni è stato attaccato da un coccodrillo a Ixtapa, una città turistica del Messico, nello stato di Guerrero. Secondo quanto riportano i media locali, il grave incidente si è consumato martedì pomeriggio e il bambino attualmente si trova ricoverato in gravi condizioni in un ospedale del posto. Secondo la ricostruzione riportata dai giornali locali, il bambino stava giocando con la sorella vicino alla spiaggia di El Palmar: i due bambini stavano esplorando un estuario, dove ci sono numerosi coccodrilli che il personale dell'hotel nutre regolarmente per intrattenere i turisti. Alcuni testimoni hanno detto che mentre il bambino stava giocando vicino a una zona recintata sotto un ponte, un coccodrillo lungo 3 metri lo ha afferrato per la testa, lo ha trascinato in acqua mordendolo alla testa, alle braccia, al petto e alle gambe. Il bambino sarebbe rimasto in acqua sotto l'attacco del coccodrillo per circa 10 minuti.

I presenti hanno tirato sassi contro l'animale per salvare il bambino – Tutte le persone presenti, tra i turisti e i bagnini dell'albergo, hanno iniziato a lanciare pietre contro il coccodrillo, che alla fine ha lasciato il bambino. Durante il viaggio in ambulanza verso l'ospedale il bambino avrebbe perso conoscenza ed è stato intubato. Le ferite riportate sono considerate molto gravi. Negli ultimi tempi, durante la pandemia di Coronavirus, c'è stato un aumento del numero di coccodrilli che appaiono sulle spiagge del Messico. Ad aprile, con le persone rinchiuse in casa, i coccodrilli di La Ventanilla, Oaxaca, hanno invaso la spiaggia per la prima volta dopo decenni.