Momenti di paura oggi a Berlino, in Germania, per la cancelliere tedesca Angela Merkel. Durante una cerimonia ufficiale, infatti, la leader del governo tedesco si è sentita improvvisamente male. Mentre era in piedi ad ascoltare l'inno nazionale, per diversi minuti ha iniziato a tremare vistosamente e si è temuto potesse svenire e cadere. L'inatteso episodio mentre era nella Cancelleria a Berlino insieme al neo presidente ucraino Volodymyr Zelensky che era  in visita ufficiale in Germania. L'intera scena è stata registrata da diverse telecamere che stavano riprendendo il momento degli inni nazionali da parte della Banda militare. Nei filmati si vede la leader 65enne che inizia a tremare, prima leggermente e poi sempre più vistosamente. Merkel ha giunto le mani davanti a sé e poi ha stretto i pugni come per riuscire a trattenersi ma il tremolio è proseguito per diversi secondi come se la leader non avesse pieno controllo dei propri movimenti.

Merkel però è riuscita a resistere fino alla fine del cerimoniale e poi è entrata nel Palazzo governativo per l'incontro bilaterale col suo omologo ucraino. Secondo il portavoce, si è trattato di un malessere passeggero e la cancelliera si è ristabilita subito e pienamente tanto che i colloqui previsti si sono svolti regolarmente. Durante la conferenza stampa successiva all'incontro la stessa Markel, rispondendo ai giornalisti che le chiedevano come si sentisse, ha spiegato l'accaduto. Si sarebbe trattato di una crisi di disidratazione dovuta al caldo mentre era in attesa sotto il sole a una temperatura di circa 30 gradi. "Ho dovuto bere almeno tre bicchieri d’acqua", ha spiegato la Cancelliera un’ora dopo l'accaduto, aggiungendo: "Probabilmente ne avevo bisogno, comunque ora sto bene". Secondo la stampa locale non è la prima volta che Merkel diventa vittima del caldo. Un episodio analogo le era capitato anni fa in Messico per via delle elevate temperature. Anche in quella occasione, dopo aver mangiato e bevuto, si era ristabilita pienamente.