Assalto al Congresso Usa dei sostenitori di Trump
20 Gennaio 2022
19:21

“Incontri segreti prima dell’assalto a Capitol Hill”: la rivelazione dell’ex portavoce di Trump

Donald Trump tenne alcuni incontri segreti alla Casa Bianca nei giorni precedenti all’assalto a Capitol Hill nel gennaio del 2021: è questa l’indiscrezione rivelata dall’ex portavoce Stephanie Grisham parlando alla commissione parlamentare d’inchiesta che indaga sull’attacco al Campidoglio.
A cura di Ida Artiaco
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Assalto al Congresso Usa dei sostenitori di Trump

Donald Trump tenne alcuni incontri segreti alla Casa Bianca nei giorni precedenti all'assalto a Capitol Hill nel gennaio del 2021. La rivelazione sull'ex presidente Usa arriva direttamente da Stephanie Grisham, ex portavoce del tycoon, parlando alla commissione parlamentare d’inchiesta che indaga sull’attacco al Campidoglio: secondo Grisham, che era il capo dello staff di Melania Trump quando si è dimessa il 6 gennaio, alle riunioni, a cui parteciparono alleati e consiglieri, si sarebbe parlato di come evitare che la vittoria di Joe Biden venisse certificata in Senato. A riportare l'indiscrezione è il quotidiano inglese The Guardian.

Grisham avrebbe spiegato che gli incontri segreti erano organizzati dal capo dello staff di Trump, Mark Meadows, famoso a sua volta per aver rivelato che Trump era positivo al Covid prima del dibattito con Biden durante la campagna presidenziale 2020. Grisham ha dichiarato di non conoscere i nomi di chi partecipò agli incontri segreti, ma ha indicato alcune persone che potrebbero fornire informazioni al riguardo. Tra questi, l’ex capo usciere della Casa Bianca, TimothyHarleth, precedentemente uno dei dipendenti degli alberghi di Trump. Interrogato dai media, Harleth si è però rifiutato di rispondere alle domande sugli incontri alla Casa Bianca.

L’ex portavoce di Trump ha inoltre affermato che nei documenti cha la Casa Bianca dovrà presentare agli inquirenti, dopo il via libera della Corte Suprema, sarebbero contenuti ulteriori dettagli sulle intenzioni dell'ex tycoon di marciare in prima persona verso il Campidoglio. Ma alla fine si sarebbe tirato indietro: dopo essere stato informato dai servizi segreti che non sarebbe stato possibile garantire la sua incolumità, Trump avrebbe deciso di tornare alla Casa Bianca e di seguire l’attacco in televisione.

Un portavoce della commissione, chiamato in causa dal quotidiano inglese, ha rifiutato di commentare l'intervento di Grisham che ha avuto luogo la prima settimana di gennaio.

L’assalto al Congresso Usa parte di un piano per un colpo di Stato: il documento che inchioda Trump
L’assalto al Congresso Usa parte di un piano per un colpo di Stato: il documento che inchioda Trump
Assalto a Congresso Usa, arriva la prima condanna: 41 mesi di carcere per violenza
Assalto a Congresso Usa, arriva la prima condanna: 41 mesi di carcere per violenza
USA, si è suicidato un poliziotto presente all’assalto di Capitol Hill: è il quarto caso dal 6 gennaio scorso
USA, si è suicidato un poliziotto presente all’assalto di Capitol Hill: è il quarto caso dal 6 gennaio scorso
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni