7 Dicembre 2022
21:17

Il sesso fuori dal matrimonio sarà reato in Indonesia anche per i turisti

Il sesso fuori dal matrimonio sarà reato in Indonesia anche per i turisti. La stretta sul codice penale potrebbe rappresentare un nuovo problema per il settore dei viaggi dopo la pandemia e la crisi economica.
A cura di Gabriella Mazzeo

La revisione del codice penale approvata in Parlamento dall'Indonesia potrebbe essere un problema per il settore del turismo. Dopo la pandemia e la crisi economica che ha colpito località come Bali, che vive principalmente grazie all'arrivo di visitatori dall'estero, la misura che vieta il sesso pre-matrimoniale ed extraconiugale anche agli stranieri in vacanza potrebbe essere una nuova minaccia al sostentamento del Paese.

Stando alla revisione, il sesso pre-matrimoniale ed extraconiugale è punibile con un anno di carcere. La norma riguarderà cittadini e turisti: nel mirino anche la convivenza per le coppie non sposate che sarà punibile con sei mesi di prigione.

Il nuovo codice entrerà in vigore tra tre anni e la sua modifica era già stata oggetto di discussione. Una bozza era stata presentata nel 2019 e poi fermata dalle proteste di migliaia di persone in piazza a Giacarta. Questa volta, però, neanche le rimostranze dei manifestanti sono riuscite a fermare l'iter della norma. I deputati hanno cercato di "alleggerire" il tutto specificando che le denunce potranno essere fatte solo da coniugi, parenti stretti o figli. 

In poche parole, se un turista avesse un rapporto con un cittadino indonesiano, i genitori, il partner o i figli del residente potrebbero presentare denuncia facendo così arrestare il turista. In questo modo, però, la norma rischia di essere letale per la comunità Lgbt che, secondo gli attivisti, potrebbe essere costretta a nascondersi.

Secondo la modifica approvata dal Parlamento saranno inoltre illegali la blasfemia e la promozione di metodi contraccettivi. Vietato inoltre insultare presidente e vicepresidente in carica e "l'ideologia nazionale", la Pancasila. Le proteste pacifiche saranno punibili con sei mesi di reclusione e l'appoggio a "ideologie maxiste-leniniste" prevedrà pene fino ai 10 anni di reclusione.  A spingere sulla modifica sarebbe stato il vicepresidente Ma'ruf Amin, ex leader del consiglio degli ulama indonesiani, massimo organo del Paese per gli studiosi islamici.

"C'è una donna che urla". Poliziotti sorpresi a fare sesso in auto fuori la caserma
Giovane disabile abbandonato in casa di cura dai genitori per 5 anni. La sentenza:
Giovane disabile abbandonato in casa di cura dai genitori per 5 anni. La sentenza: "Non è reato"
Coppia di carabinieri fuori servizio ferma l'accoltellatore di Termini:
Coppia di carabinieri fuori servizio ferma l'accoltellatore di Termini: "Non ha fatto resistenza"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni