376 CONDIVISIONI
L'implosione del sottomarino Titan a giugno 2023

Il Canada avvia un’indagine sul sommergibile Titan: tutti i dubbi da chiarire

Il Canada ha avviato un’indagine per capire nel dettaglio cosa sia accaduto al sommergibile Titan e per individuare possibili responsabili.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Fanpage.it
A cura di Giorgia Venturini
376 CONDIVISIONI
Immagine
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
L'implosione del sottomarino Titan a giugno 2023

È stato il Canada il primo ad aprire un'indagine per capire nel dettaglio cosa sia accaduto al Titan e per individuare possibili responsabili. Ad annunciare l'avvio dell'inchiesta è il Transportation Safety Board facendo leva sul fatto che la nave d'appoggio del sommergibile privato la nave d'appoggio, Polar Prince, batteva bandiera canadese.

Il Canada potrebbe non essere l'unico Stato ad avere interessi sulla vicenda. Anche gli Stati Uniti potrebbero decidere di aprire un'indagine: la OceanGate Expeditions infatti, la società che possedeva e gestiva il Titan, ha sede negli Stati Uniti, mentre il sommergibile era registrato alle Bahamas. E ancora: le cinque vittime a bordo del Titan privenivano dall'InghilterraPakistanFrancia Stati Uniti. Poche ore fa la Guardia Costiera statunitense – ovvero chi aveva coordinato le ricerche del sommergibile – aveva precisato che si stava valutando chi avesse l'autorità per guidare le indagini dal momento appunto che più Stati erano coinvolti.

Durante le operazioni di ricerca
Durante le operazioni di ricerca

Intanto il Canada è il primo che ha aperto l'indagine e ha inviato una squadra a St. John's, nella provincia di Terranova e Labrador, per procedere con tutte le indagini del caso. Le indagini sono state avviate poco dopo aver trovato i resti del Titan vicino ai resti del relitto del Titanic, la meta proprio della spedizione delle cinque vittime. Restano ancora dispersi i corpi delle cinque vittime. 

Forti rumori riscontrati poco dopo l'immersione

Intanto a giorni dall'allarme lanciato dalla Polar Prince quando non ha visto ritornare in superficie il sommergibile nell'ora stabilita, si sta cercando di ricostruire quanto accaduto. Sembrerebbe ormai certo che il Titan sarebbe andato distrutto nella stessa giornata di domenica 18 giugno poco dopo l'immersione avvenuta alle 13 dello stesso giorno. Poco dopo l'immersione infatti la Marina militare americana aveva rilevato dei forti rumori compatibili con l'implosione, che poi si è scoperta essere la causa della morte delle cinque persone a bordo. Captare questi rumori è stato possibile solo utilizzando un sistema militare segreto, ma che fin da subito non lasciavano molti dubbi.

Otto ore per denunciare la scomparsa del sommergibile

Le indagini avviate dovranno fare luce anche su perché sono passate otto ore dal momento in cui il Titan ha perso la comunicazione con la nave madre e questa ha denunciato la scomparsa alla Guardia costiera degli Stati Uniti. Ora il Canada potrebbe chiedere spiegazioni alla società di proprietà del sommergibile, ovvero la OceanGate Expeditions.

376 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni