714 CONDIVISIONI
Conflitto in Ucraina
18 Giugno 2022
17:12

I prigionieri americani sulla tv russa: “Mamma sono vivo, spero di tornare presto”

La televisione di Stato russa Rt ha pubblicato un video dei due ex militari americani andati a combattere come volontari con le forze ucraine e scomparsi la scorsa settimana.
A cura di Susanna Picone
714 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Conflitto in Ucraina

La televisione di Stato russa Rt ha pubblicato un video dei due ex militari americani andati a combattere come volontari con le forze ucraine. I due combattenti in Ucraina sarebbero stati catturati dalle forze di Mosca a nord di Kharkiv, la scorsa settimana. Sono l’ex sergente Alexander John-Robert Drueke, 39 anni, originario di Tuscaloosa (Alabama), e l’ex marine Andy Tai Ngoc Huynh, 27 anni, di Harselle (Alabama).

Nelle ultime ore sono apparsi in alcuni video: in uno si vede Drueke, seduto, rivolgersi alla famiglia dicendo di stare bene. “Mamma, voglio solo farti sapere che sono vivo e che spero di tornare a casa al più presto”, così nel video della tv russa. Il prigionerò non rivela dove si trova. Come altri veterani Usa, Drueke era andato in Ucraina per insegnare alle forze di Kiev come usare le armi americane.

L'altro prigioniero racconta invece di come sarebbe finito nelle mani dei soldati di Mosca e parla di "propaganda" occidentale nel racconto della guerra in Ucraina. In un video in cui si vede l’uomo che si presume essere Huynh si sente poi dire: “Eravamo nell’area di Kharkiv, non conosco la posizione esatta ma era una foresta. Gli ucraini si erano ritirati e ci era stato chiesto di coprire la loro ritirata. Le forze russe hanno invaso la nostra posizione e abbiamo dovuto arrenderci. Abbiamo camminato per cinque ore nei boschi, poi siamo arrivati su una strada e ci siamo arresi alle forze russe”.

Huynh parla di un lavoro di “propaganda", non solo da parte degli americani ma "di tutto l'Occidente". L'ex militare racconta di non aver visto le forze di Mosca uccidere indiscriminatamente i civili e di essere stato trattato bene dai russi che lo hanno catturato.

714 CONDIVISIONI
2693 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni