Il Presidente della Repubblica francese Emmanuel Macron ha annunciato che a partire da mercoledì prossimo, il 12 maggio, tutti gli adulti – "senza limiti di età" – potranno ricevere una dose di vaccino contro il coronavirus fissando un appuntamento con un giorno di anticipo: verranno infatti utilizzate solo dosi di vaccino avanzate, la maggior parte delle quali dopo essere state rifiutate da anziani e vulnerabili che erano stati convocati. In caso di dosi "disponibili il giorno successivo", quindi, sarà  possibile riservarle a coloro che – pur non rientrando tra le categorie prioritarie – si prenoteranno. "Non vogliamo sprecare neppure una dose di vaccino", ha dichiarato Macron, aggiungendo che dal 10 maggio prenderanno il via le vaccinazioni agli over 50.

In Francia dall'inizio della campagna di vaccinazione 16,7 milioni di persone hanno ricevuto almeno una dose di vaccino e 7,1 milioni anche la seconda. Quasi un terzo della popolazione adulta è stata almeno parzialmente immunizzata, una percentuale considerata da molti epidemiologi ancora insufficiente a garantire una diminuzione della circolazione del virus. Anche per questo, allo scopo di accelerare ulteriormente le vaccinazioni, il capo dell'Eliseo ha annunciato che tutti gli adulti – "indipendentemente dall'età" – che si prenoteranno il giorno prima potranno ricevere una dose avanzata di vaccino. Contestualmente "da lunedì 10 maggio inizieranno le vaccinazioni per i nostri concittadini che hanno superato i 50 anni".

Il Ministero della Salute francese ha inoltre annunciato che i minori di 16 e 17 anni con alcune gravi malattie potrebbero essere vaccinati contro il Covid-19 a partire da oggi, 6 maggio. Riceveranno il vaccino da Pfizer-BioNTech, l'unico autorizzato, in questa fase, per i ragazzi di quella fascia d'età.