Una forte scossa di terremoto è stata registrata in Turchia nella serata di oggi, venerdì 24 gennaio. Il terremoto, di magnitudo 6,8 della scala Richter, è stato registrato a una profondità di 6,7 chilometri vicino alla città di Sivrice, nella provincia orientale di Elazig. Lo ha dichiarato l'Autorità di gestione delle catastrofi e delle emergenze (Afat). La magnitudo registrata dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia è di 6.6. La scossa di terremoto, segnala Ingv, è avvenuta all’ora italiana 18.55 con coordinate geografiche (lat, lon) 38.26, 39.2 ad una profondità di 10 chilometri. Il bilancio delle vittime sta crescendo con le ore.

La mamma del terremoto dell’Ingv
in foto: La mamma del terremoto dell’Ingv

Terremoto Turchia: edifici distrutti, almeno 14 morti

Il terremoto è stato avvertito in diverse province nella Turchia orientale. La protezione civile turca ha inviato squadre di soccorso sul campo. Nei distretti dove si è registrato l'epicentro della scossa di terremoto "ci sono diversi edifici distrutti, ma non ci sono vittime", aveva detto in un primo momento il ministro dell'Interno di Ankara, Suleyman Soylu, secondo cui risultavano solo "due feriti". Una notizia, quelle sulle vittime, poi però smentita dallo stesso ministro. Secondo gli ultimi aggiornamenti, sarebbero almeno 14 le vittime. Non esclusa la presenza di persone intrappolate sotto le macerie.

Numerose scosse di assestamento dopo il forte terremoto

Il sisma di magnitudo 6.8 è stato avvertito alle 20.55 ora locale. La prima scossa è stata seguita da numerose altre di assestamento, le più forti con magnitudo 5.4 e 5.1. Elazig si trova a circa 750 chilometri a Est della capitale, Ankara.

Due giorni fa un altro terremoto – Il terremoto di venerdì sera in Turchia arriva dopo un'altra forte scossa registrata nel Paese due giorni fa. Un terremoto di magnitudo 5,4 sulla scala Richter ha investito il 22 gennaio Manisa, provincia occidentale della Turchia, causando il crollo di alcune strutture abbandonate. Secondo il ministero dell’Ambiente e dell’Urbanistica di Ankara, ogni anno la Turchia è colpita in media da 23000 terremoti e circa 59 milioni di cittadini turchi vivono in aree a rischio sismico. Nell’ultimo secolo il Paese è stato colpito da 56 terremoti di intensa magnitudo, che hanno provocato oltre 80.000 vittime.