30 Settembre 2022
09:51

Florida distrutta dall’Uragano Ian: almeno 17 morti e 2,6 milioni di persone senza elettricità

È di almeno 17 morti, circa 2,6 milioni di persone senza corrente elettrica e decine di milioni di dollari di danni il bilancio del transito sulla Florida dell’Uragano Ian, oggi atteso anche in Georgia e Carolina.
A cura di Davide Falcioni

È di almeno 17 morti, circa 2,6 milioni di persone senza corrente elettrica e decine di milioni di dollari di danni il bilancio del transito sulla Florida dell'Uragano Ian, ora diretto in Georgia e Carolina. "Potrebbe essere l'uragano più letale nella storia della Florida, sentiamo notizie di sostanziali perdite di vite umane", ha dichiarato il presidente americano Joe Biden parlando dalla sede della Fema (la protezione civile Usa). "In momenti come questi l'America si unisce, e si unirà come una sola squadra", ha aggiunto.

Il governatore della Florida: "Danni indescrivibili"

Il governatore dello stato, Ron DeSantis, ha riferito in una conferenza stampa che la situazione in alcune zone è catastrofica. I danni nella città portuale di Fort Myers sono stati definiti "quasi indescrivibili". "Per vedere una casa situata nel mezzo di Estero Bay, quell'edificio deve essere stato letteralmente raccolto, fatto volare dalla potenza del vento e della tempesta e depositato in uno specchio d'acqua", ha detto.

L'uragano oggi pomeriggio atteso in Virginia, Georgia e South Carolina

Dopo essersi abbattuto su Cuba, Ian ha toccato terra a Cayo Costa, vicino a Fort Meyers, come uno degli uragani più violenti mai registrati negli Usa, con venti a 240 chilometri orari. Fortunatamente nella notte tra mercoledì e giovedì l'evento meteo ha perso forza ed è stato declassato a tempesta tropicale, ma secondo il National Hurricane Center dovrebbe riacquistare vigore e tornare un uragano prima di toccare terra per la seconda volta. I governatori di Virginia, Georgia e South Carolina hanno già proclamato lo stato di emergenza e una nuova violentissima tempesta con raffiche di vento, forti piogge e mareggiate dovrebbe interessare oggi le coste della Carolina del Sud e della Carolina del Nord sud-orientale, secondo il National Hurricane Center. Si prevede che Ian approderà nel pomeriggio, ma gli effetti inizieranno a farsi sentire molto prima.

Il presidente degli Stati Uniti ha annunciato che si recherà nello Stato non appena le condizioni lo permetteranno. Inoltre, ha stanziato fondi federali per aiutare le contee più colpite: gli aiuti includono sovvenzioni per alloggi temporanei e ristrutturazioni delle case, prestiti a basso costo per coprire proprietà non assicurate e altri programmi per aiutare gli imprenditori a riprendersi dagli effetti del disastro.

Iran, la folla nella metro grida
Iran, la folla nella metro grida "non sparate" alla polizia
54 di askanews
Vincenzo Salemme delle meraviglie, tour teatrale da record
Vincenzo Salemme delle meraviglie, tour teatrale da record
6 di askanews
Attivisti per il clima sulle piste dell'aeroporto di Berlino: scalo bloccato e voli sospesi
Attivisti per il clima sulle piste dell'aeroporto di Berlino: scalo bloccato e voli sospesi
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni