Nuovo boom della formazione di estrema destra Alternative fur Deutschland (Afd) in Germania. Il partito che da mesi si sta rivelando uno dei nuovi protagonisti della vita politica tedesca, infatti, ha messo a segno un nuovo grande risultato alle elezioni regionali in Sassonia e Brandeburgo. Nel primo Land è riuscito a collezionare il 27,5% delle preferenze. Nel Brandeburgo quasi il 23 per cento. Un risultato straordinario se paragonato al 9,7% dei voti del precedente consultazione locale di cinque anni fa ma perfettamente in linea con l'andamento crescente dei consensi del gruppo e con le previsioni della vigilia.

Elezioni in Sassonia, la Cdu si conferma primo partito

L'Afd si è affermato come secondo partito nel Land dietro solo ai cristiano-democratici (Cdu) della  cancelliera Angela Merkel. l partito di governo, infatti, pur cedendo oltre il  7 per cento dei consensi rispetto  al 2014, è rimasto ampiamente primo partito con il 32,1% dei voti. Al contrario crollano drasticamente i socialisti della Spd che si attestano solo al 7,7%, il peggior risultato di sempre alle elezioni in Sassonia. Come terzo partito si è affermato invece la sinistra di Die Linke con il 10,4% dei voti. A seguire i Verdi che raccolgono l'8,6% dei consensi. Fuori dai giochi e dal governo locale i liberali dell'Fdp che non hanno superano lo sbarramento del 5% previsto dalla legge.

Elezioni Brandeburgo, la Spd resiste per poco

Situazione analoga nel land del Brandeburgo dove il Partito Socialdemocratico (Spd), egemone  fin alla riunificazione della Germania, si conferma primo ma in netto calo con il 27,2 per cento dei voti, poco più di quattro punti percentuali rispetto all’Adf  che con il suo 22,9 per cento sale di ben dieci punti. I Verdi salgono al 10%, La Linke scende all’11% e perde quasi otto punti rispetto alla scorsa tornata elettorale. In entrambi gli stati tedeschi quindi si conferma l'ascesa dell'ultradestra anche se non abbastanza per poter governare come invece si era temuto fino all'ultimo. L'AfD è entrato nel Parlamento tedesco per la prima volta alle elezioni del 2017, ottenendo larghi consensi proprio nei lander della Germania dell’est.

Allarme della comunità ebraica: "Risultati fanno paura"

Un successo che ha fatto scattare di nuovo l'allarme nella comunità ebraica locale.  "I risultati nelle elezioni in Sassonia e in Brandeburgo fanno paura. È scioccante che un partito come l'Afd, che è apertamente di destra radicale, antidemocratica e che molto spesso si mostra anche come antisemita, abbia risultati così forti" ha dichiarato infatti Charlotte Knobloch, presidente della comunità israelitica di Monaco, ex presidente del Consiglio centrale ebraico tedesco ed ex vicepresidente del Congresso ebraico europeo.