2.684 CONDIVISIONI

È morto Charles Manson, uno dei più sanguinari criminali della storia americana

Pluriomicida, rapinatore, stupratore di uomini e donne, Charles Manson è stato uno dei più sanguinari criminali della storia americana. Esperto di negromanzia e ipnotismo, negli anni Sessanta fondò la ‘Manson family’, la setta che avrebbe messo a segno lo spaventoso massacro di Cielo Drive. Nel mirino di Manson, cantante mancato, c’erano le star del cinema e dello spettacolo di Beverly Hills.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Fanpage.it
A cura di Angela Marino
2.684 CONDIVISIONI
Immagine

È morto all'età di 83 anni ‘Il profeta' Charles Manson, uno dei più sanguinari criminali della storia americana. Pluriomicida, rapinatore, stupratore di uomini e donne, si è spento all'ospedale dove era ricoverato dopo che l'aggravarsi delle sue condizioni aveva reso necessario il trasferimento dal carcere di massima sicurezza di Corcoran in California, nel luglio 2017. La notizia, diffusa dai media Usa, è stata data dalla direzione del penitenziario dove era detenuto. Charles Manson scontava la pena all'ergastolo dopo che la sua condanna a morte era stata convertita al carcere a vita in seguito all'abolizione, in California, della pena capitale. Il nome di Manson è legato a una delle più agghiaccianti stragi degli anni Sessanta, quella di ‘Cielo Drive‘ .

Nato nel 1934 a Cincinnati, Ohio, da Kathleen Maddox, una giovane prostituta alcolizzata che finisce poi in carcere per rapina, il giovane Charles entra ed esce prima dal riformatorio per una serie di rapine, stupri e violazioni della libertà vigilata. Nel 1967 esce definitivamente dal carcere, in cella ha imparato a suonare la chitarra, ha studiato negromanzia, motivazione subliminale e ipnotismo. Coltiva il desiderio di diventare una star della musica e intanto nel 1968, fonda, "The family" nota anche come "The Manson family ", a metà tra una comune hippy e una setta dove si praticano rapporti promiscui e si fa largo uso di droga. Manson si proclama la reincarnazione di Gesù Cristo e di Satana insieme e profetizza l'olocausto della razza nera.

La prima vittima di Manson è Gary Hynman, un insegnante di musica unitosi alla ‘Family'. Esaltato da quel primo omicidio Manson progetta l'irruzione omicida nella la villa di Terry Melcher, a Cielo Drive, Beverly Hills. Produttore discografico molto potente Melcher, aveva un'unica colpa: quella di aver rifiutate di produrre il disco di Manson. Il 9 agosto 1969, istigati da Manson, un gruppo di adepti della setta, Susan Atkins, Patricia Krenwinkel e Linda Kasabian si introduce nella villa di Melcher dove si trovano il regista Roma Polanski, la moglie 26enne Sharon Tate, in attesa del loro primo figlio e quattro amici della coppia. Gli scagnozzi di Manson uccidono tutti e scappano, lasciando sulla porta la scritta ‘Pigs', (porci). La strage, a cui seguirà l'assassinio dell'imprenditore Leno Labianca e di sua moglie.

Nel 1970 Linda Kasabian, membro del commando omicida di Cielo Drive, sotto la pressione degli inquirenti confessa, collegando Manson e la setta a tutti gli omicidi. L'anno seguente i membri di "The family' vengono condannati a morte e poi alla pena del carcere a vita. Manson, è stato uno dei primi serial killer a essere intervistato dagli agenti dell'FBI nell'ambito degli studi sul profiling. Nonostante sia considerato da tutti un assassino sanguinario, non ha mai preso parte attivamente agli omicidi.

2.684 CONDIVISIONI
Morto Aaron Bushnell, il soldato che si è dato fuoco davanti all'ambasciata israeliana a Washington
Morto Aaron Bushnell, il soldato che si è dato fuoco davanti all'ambasciata israeliana a Washington
Chi era Alexey Navalny, la storia dell’oppositore di Putin morto in prigione in Russia
Chi era Alexey Navalny, la storia dell’oppositore di Putin morto in prigione in Russia
Morto Aaron Bushnell, il soldato che si è dato fuoco davanti all’ambasciata israeliana a Washington
Morto Aaron Bushnell, il soldato che si è dato fuoco davanti all’ambasciata israeliana a Washington
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views