Almeno tredici bambini sono morti e più di altri quaranta sono rimasti feriti in una calca, la cui causa è al momento ancora sconosciuta, in una scuola elementare di Kakamega, la “Kalamega Primay School”, nel Kenya occidentale. La tragedia si è consumata nel pomeriggio di oggi, lunedì 3 febbraio, intorno alle 17 ora locale. A dar notizia dell’accaduto è la polizia locale. "Abbiamo perso 13 bambini in questa ressa e altri sono in ospedale a causa di lesioni", ha dichiarato ai giornalisti David Kabena, capo della polizia di Kakamega. La polizia locale ha precisato anche che è stata aperta un'inchiesta sulle cause della ressa. Secondo alcune fonti, tutto è accaduto mentre i bambini stavano lasciando le loro aule al termine delle lezioni e, secondo notizie ancora da confermare, mentre gli studenti correvano sarebbe crollata una stretta scala. Di conseguenza, molti bambini sarebbero precipitati. Dei quaranta feriti portati in ospedale, alcuni sono stati già dimessi dopo aver ricevuto le cure del caso.

Aperta una indagine sulle cause dell'incidente – Sui social sono apparsi alcuni video in cui si vedono molte persone riunite fuori a un ospedale presso cui erano stati portati alcuni dei feriti. Su Twitter, la Croce Rossa del Kenya ha dichiarato di sostenere i servizi di emergenza dopo la "fuga fatale". Il ministero dell'istruzione del Kenya ha voluto esprimere le condoglianze alle famiglie e agli amici delle vittime e intanto Raila Odinga, ex primo ministro del Kenya e attuale leader dell'opposizione, ha chiesto una rapida indagine per chiarire le cause di questo incidente.