494 CONDIVISIONI
Covid 19

Dopo il ricovero di Boris Johnson, in isolamento anche la compagna incinta Carrie Symonds

Ad aggiungersi alle preoccupazioni di Boris Johnson, ricoverato in ospedale dopo essere risultato positivo al coronavirus e aver appurato che i sintomi, inclusa la febbre alta, non accennano a passare, c’è la compagna Carrie Symonds, attualmente incinta. La donna ha dichiarato su Twitter di aver avuto i classici sintomi del Covid- 19 per una settimana ma di non aver ritenuto necessario fare il test, essendosi sentita, nei giorni, sempre meglio ed essendo, attualmente, in via di guarigione.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Fanpage.it
A cura di Eleonora D'Amore
494 CONDIVISIONI
Immagine
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

Il premier britannico Boris Johnson è stato ricoverato domenica scorsa, stando ai media oltremanica al St Thomas a Westminster, per essere sottoposto a ulteriori esami visto che la febbre alta non lo abbandona, insieme ai restanti sintomi del coronavirus. Da una decina di giorni BoJo era risultato positivo e da allora era stato messo in isolamento. La situazione, al momento, dovrebbe essere sotto controllo, anche se si parla di terapia intensiva ‘a scopo del tutto precauzionale', fanno sapere, con insistenza, dal governo inglese.

Il tweet di Carrie Symonds sul suo stato di salute

Ad aggiungersi alle sue preoccupazioni, la compagna Carrie Symonds, di 24 anni più giovane e attualmente incinta. "Ho trascorso la settimana scorsa a letto con i principali sintomi del Coronavirus" ha scritto su Twitter lo scorso 4 aprile "non ho bisogno di fare il test e, dopo sette giorni di riposo, mi sento più forte e in via di guarigione", lanciando infine un appello a tutte le donne incinte e spaventate di fronte l'ipotesi di positività al Covid-19. A parlare pubblicamente del suo stato di salute anche Nadine Dorries, sottosegretaria alla Sanità britannica e prima componente del governo Tory di Boris Johnson, risultata positiva al coronavirus nelle settimane scorse: "Ho parlato con Carrie Symonds regolarmente, in merito a tutto. Ha manifestato i classici segni e i sintomi del COVID19. Ora si sta riprendendo e sta diventando più forte di giorno in giorno".

Prima di Carrie Symonds, due matrimoni alle spalle

Boris Johnson e Carrie Symonds vivevano in alloggi separati a scopo precauzionale sin dal principio di questa esperienza con il virus, soprattutto per lo stato interessante della donna, che è  la prima compagna non sposata di un primo ministro a risiedere in 10 Downing Street. Il suo nome è spuntato al fianco di Johnson quando quest'ultimo era ancora sposato con la sua seconda moglie, Marina Wheeler, dalla quale ha avuto quattro figli: Lara, Cassia, Milo e Theodore. Prima della Wheeler, con il quale è stato unito in matrimonio dal 1993 al 2018, anno in cui hanno avviato le pratiche del divorzio, BoJo era stato già sposato con Allegra Mostyn-Owen, dal 1987 al 1993. E nel 2009 è spuntato fuori un quinto figlio, avuto da una relazione extraconiugale con la consulente d'arte Helen MacIntyre. Il 29 febbraio 2020, Carrie Symonds e il premier britannico hanno annunciato di essere fidanzati e in attesa del primo figlio, che dovrebbe nascere verso la metà del 2020.

494 CONDIVISIONI
32797 contenuti su questa storia
Bollettino Covid, in Italia 1.607 nuovi casi e 52 morti nella settimana 15-21 febbraio 2024: i dati
Bollettino Covid, in Italia 1.607 nuovi casi e 52 morti nella settimana 15-21 febbraio 2024: i dati
Miocardite e trombosi: i rischi reali del vaccino Covid in uno studio su 99 milioni di vaccinati
Miocardite e trombosi: i rischi reali del vaccino Covid in uno studio su 99 milioni di vaccinati
Bollettino Covid, in Italia 2.223 nuovi casi e 92 morti nella settimana 8-14 febbraio: i dati
Bollettino Covid, in Italia 2.223 nuovi casi e 92 morti nella settimana 8-14 febbraio: i dati
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views