Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump
in foto: Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump

"La situazione non è sotto controllo – ha dichiarato il presidente degli Stati Uniti Donald Trump, prima di definire il COVID-19 un ‘nemico invisibile'. È la prima volta che Trump ammette pubblicamente un quadro potenzialmente drammatico all'interno degli USA: "La pandemia da coronavirus potrebbe finire negli Stati Uniti a luglio o agosto – ha continuato Trump – Ma dobbiamo fare un ottimo lavoro. Siamo stati colti di sorpresa da questo coronavirus, è così contagioso… ma la nostra risposta è stata aggressiva e il problema è soprattutto per le persone più anziane". Il capo della Casa Bianca non ha escluso in futuro di imporre un coprifuoco a livello nazionale, né di varare misure ancora più stringenti per contenere i contagi. Attualmente però, quest'opzione non è sul piatto: "In questo momento, non si parla di un provvedimento del genere a livello nazionale – ha spiegato – ci sono alcuni luoghi della nostra nazione che non sono molto colpiti". La quarantena, quindi, potrebbe scattare solamente per alcune zone, non per tutte.

Coronavirus USA, nessun rinvio elezioni presidenziali

Saranno i singoli Stati a decidere se posticipare o meno le primarie. A proporre un rinvio, è stato il governatore dell'Ohio, preoccupato che l'assembramento di milioni di persone possa portare a un aumento di casi da coronavirus negli Stati Uniti. "Lascio agli Stati il compito di decidere, è una cosa grossa quella di rinviare un'elezione, ma penso che rinviare sia inutile", ha dichiarato Trump. Il presidente ha poi suggerito di ‘sparpagliare' le persone per permettere di votare in modo sicuro, e si è autoassegnato un voto di 10 su 10 su come ha gestito la crisi negli Stati Uniti.

Coronavirus, misure severe a San Francisco per limitare contagi

A prendere misure severe per provare a contenere l'emergenza da coronavirus, è stata finora solo la città di San Francisco, che ha ordinato ai residenti di rimanere a casa per le prossime tre settimane e di evitare i contatti con le altre persone. Le disposizioni avranno effetto su sei contee e 6,7 milioni di abitanti.