2.555 CONDIVISIONI
Conflitto in Ucraina
25 Aprile 2022
12:41

Guerra Ucraina, Blinken incontra Zelensky: “Sosterremo l’Ucraina fino alla vittoria”

Il segretario di Stato Antony Blinken: gli Stati Uniti garantiscono appoggio all’Ucraina fino al “successo finale” e Kiev rimarrà sovrana e indipendente molto più a lungo di quanto il presidente Putin sarà sulla scena.
A cura di Susanna Picone
2.555 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Conflitto in Ucraina

Gli Stati Uniti di Joe Biden garantiscono appoggio all’Ucraina di Volodymyr Zelensky fino al "successo finale" e Kiev rimarrà sovrana e indipendente molto più a lungo di quanto il presidente russo, Vladimir Putin, sarà sulla scena. È quanto ha detto il segretario di Stato, Antony Blinken, dopo l’incontro avvenuto nelle scorse ore con il presidente Zelensky. "Il nostro sostegno all'Ucraina continuerà, fino a quando non avremo visto il successo finale. Non sappiamo come andrà avanti il resto della guerra, ma sappiamo che ci sarà un'Ucraina sovrana e indipendente molto più a lungo di quanto Putin potrà rimanere in circolazione”, le parole di Blinken.

È stato il presidente ucraino a diffondere le immagini della visita lampo a Kiev del Segretario di Stato Usa e del capo del Pentagono, Llyod Austin. Si è trattato di un vertice blindato durante il quale Zelensky ha ottenuto dagli Stati Uniti “un’assistenza senza precedenti" soprattutto sul piano militare, come lui stesso ha spiegato in un video. Assistenza alla difesa, rafforzamento della politica delle sanzioni contro la Russia, sostegno finanziario per l'Ucraina e garanzie di sicurezza i temi discussi nell'incontro secondo il presidente ucraino. La delegazione della Casa Bianca è rientrata in Polonia oggi. "Per quanto riguarda gli obiettivi bellici russi, la Russia sta fallendo e l'Ucraina ce la sta facendo”, ha detto ancora Blinken in un punto stampa al confine polacco il giorno dopo l’incontro con Zelensky.

L'Ucraina "può vincere" la guerra "se ha l'attrezzatura giusta", ha detto invece il capo del Pentagono, Lloyd Austin, secondo cui gli Stati Uniti vogliono vedere la Russia "indebolita" al punto che non possa provocare nuove guerre. Gli Usa sbloccheranno altri aiuti militari per oltre 700 milioni di dollari. Blinken ha anche detto che l'ambasciata statunitense a Kiev dovrebbe riaprire entro un paio di settimane. Washington "sta procedendo con cautela, dando la priorità alla sicurezza del suo personale diplomatico".

2.555 CONDIVISIONI
2579 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni