285 CONDIVISIONI
30 Novembre 2021
12:19

Barbados dice addio alla Regina Elisabetta e diventa Repubblica dopo 396 anni

Barbados diventata Repubblica con una cerimonia solenne e il passagio di consegne tra la prima presidente Sandra Mason e il Principe Carlo.
A cura di Antonio Palma
285 CONDIVISIONI

Nasce una nuova Repubblica, Barbados dice addio alla Regina Elisabetta d’Inghilterra e diventa una repubblica. Dopo 396 anni di regno, infatti, l’isola caraibica ha deciso di separarsi definitivamente dai vecchi colonizzatori britannici dicendo addio anche ai residui di quella storia: la Casa reale dei Windsor. Il passaggio di consegne è avvenuto ieri con una cerimonia solenne che a mezzanotte in punto ha fatto registrare la nascita della nuova Repubblica alla presenza della prima presidente Sandra Mason e del Principe Carlo, in rappresentanza della casa reale.

"La Repubblica di Barbados è salpata per il suo viaggio inaugurale", ha detto Mason nel suo discorso di insediamento come primo presidente del paese, riconoscendo il "mondo complesso, fratturato e turbolento" in cui il Paese si appresta a navigare nelle nuove vesti. "Il nostro Paese deve sognare grandi cose e lottare per realizzarle", ha aggiunto l'ex governatore generale ai presenti alla cerimonia dopo aver prestato giuramento di fedeltà al Paese davanti al ministro della giustizia. La sua investitura con il relativo passaggio alla forma di Repubblica è stato salutalo da 21 salve di cannone sparate mentre veniva suonato l'inno nazionale.

“La creazione di questa repubblica offre un nuovo inizio. Dai giorni più bui del nostro passato e dalla spaventosa atrocità della schiavitù, che macchia per sempre la nostra storia, la gente di quest'isola ha forgiato il suo cammino con straordinaria forza d'animo" ha dichiarato invece il Principe Carlo. “Sono ansiosa di continuare l’amicizia tra i nostri due Paesi e popoli”, ha dichiarato invece in un messaggio la Regina Elisabetta ricordando l’alleanza “basata su valori comuni, condivisa prosperità e stretta collaborazione” e rappresentata dal fatto che Barbados “rimarrà un attivo partecipante del Commonwealth“.

L’arcipelago divenne una colonia britannica ufficialmente nel 1627  fino alla sua indipendenza il 30 novembre 1966. La decisione di lasciare la monarchia per la Repubblica era stata avanzata da tempo ma è arrivata solo nel 2020, in occasione del giorno dell'indipendenza che ricade appunto il 30 novembre. Un passaggio che però è stato graduale come voluto dallo stesso primo ministro Mia Mottley, che ha guidato anche la cerimonia. È giunto il momento per le Barbados di "lasciarsi completamente alle spalle il nostro passato coloniale" ha spiegato Mottley, anche se per alcuni il momento è arrivato con molto ritardo.

285 CONDIVISIONI
Chi è Jaswant Singh Chail, il 19enne che voleva uccidere la Regina Elisabetta a Natale
Chi è Jaswant Singh Chail, il 19enne che voleva uccidere la Regina Elisabetta a Natale
Chi è Jaswant Singh Chail, il 19enne che voleva uccidere la Regina Elisabetta a Natale
Chi è Jaswant Singh Chail, il 19enne che voleva uccidere la Regina Elisabetta a Natale
40 di Videonews
Il piano per assassinare la regina Elisabetta a Natale, 19enne lo aveva annunciato in un video
Il piano per assassinare la regina Elisabetta a Natale, 19enne lo aveva annunciato in un video
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni