164 CONDIVISIONI
Conflitto in Ucraina
21 Marzo 2022
07:38

Ammoniaca esce da impianto chimico colpito a Sumy, autorità ai residenti: “Scendete nei sotterranei”

Il governatore della regione di Sumy, Dmytro Zhyvytskyy, ha fatto sapere che da questa notte si sta verificando la fuoriuscita di ammoniaca dall’impianto chimico Sumykhimprom, attaccato in precedenza dalle forze russe. L’invito ai cittadini: “Scendete nei sotterranei e respirate attraverso bende inumidite”.
A cura di Ida Artiaco
164 CONDIVISIONI
Immagine da Google Maps.
Immagine da Google Maps.
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Conflitto in Ucraina

Un impianto chimico è stato colpito nella città ucraina di Sumy, nella zona a Nord Est del Paese, provocando la fuoriuscita di ammoniaca. È quanto ha reso noto il governatore regionale Dmytro Zhyvytskyy con un messaggio diffuso via Telegram. L'incidente, verificatosi nella struttura di Sumykhimprom che produce una gamma di fertilizzanti chimici, sarebbe stato causato dai bombardamenti russi delle scorse ore nella città assediata. La perdita di ammoniaca è stata segnalata questa notte intorno alle 4:30 ora locale.

Dmytro Zhyvytskyy ha anche spiegato alla Reuters che l'area, entro un raggio di cinque chilometri intorno all'impianto, è pericolosa. Pertanto l'invito ai residenti è stato di cercare rifugio nei seminterrati o nei livelli più bassi degli edifici per evitare l'esposizione. Questo perché, ha aggiunto il governatore, "l'ammoniaca, che è esplosiva e tossica, è più leggera dell'aria, quindi rifugi, scantinati e piani inferiori dovrebbero essere utilizzati per la protezione". Oltre a rifugiarsi immediatamente sottoterra, "si possono anche scegliere i bagni e in particolar modo le docce, e respirare attraverso una benda umida (preferibilmente inumidita con una soluzione di acido acetico o citrico al 5%)", si legge ancora nel messaggio.

Si stima che nell'area colpita rientrino anche i villaggi di Novoselytsya e Verkhnya Syrovatka. Ma al momento "non ci sarebbe alcuna minaccia – sostiene il The Kyiv indipendent – per i residenti della città di Sumy", grazie alla direzione del vento, che non soffia verso il centro cittadino, come ha aggiunto lo stesso Zhyvytskyiy, sottolineando che le squadre di emergenza sono sul posto e che infine la perdita di ammoniaca è stata contenuta.

La notizia, come ricorda il quotidiano inglese The Guardian, arriva pochi giorni dopo che il governo russo ha ribadito che l'Ucraina si sta preparando a utilizzare armi chimiche improvvisate e ha sviluppato un programma clandestino di armi di distruzione di massa. In particolare, il ministero della Difesa russo ha affermato domenica scorsa che i "nazionalisti" avevano "estratto" gli impianti di stoccaggio di ammoniaca e cloro a Sumykhimprom "con l'obiettivo di avvelenamento di massa dei residenti della regione di Sumy, in caso di ingresso nella città di unità dell'Armata russa Forze".

164 CONDIVISIONI
2556 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni