14 Novembre 2015
00:43

‪‪Al Bataclan‬ di Parigi c’era il concerto degli Eagles of ‪Death metal‬

Parigi sotto attacco: il Bataclan , sala da concerti parigina nell’XI arrondissement ospitava l’esibizione della band californiana Eagles of ‪Death metal‬ prima dell’irruzione dei terroristi.
A cura di Redazione
parigi-bataclan

Millecinquecento posti, una sala ottocentesca ora riconvertita a luogo di concerti: ecco che cos'è il Bataclan la "sala da spettacolo" di Parigi nell'XI arrondissement, diventato questa sera del 14 novembre il simbolo del nuovo terrore di matrice islamica nella capitale transalpina. La sala da concerti ospitava questa sera il concerto degli EoDm, gli Eagles of Death Metal, una band americana della California che suona hard rock.

Il Bataclan, una sala concerti centenaria

Il Bataclan è una sala concerti centenaria. Nasce come cafè-concert ispirato alle architetture cinesi, ospitava concerti, spettacoli comici e danzanti. Aprì le porte al pubblico il 3 febbraio 1865, nei primi anni '10 fu oggetto di un restauro in seguito ad un primo cambio di proprietà. Arrivarono i primi spettacoli di rivista ed il Bataclan si impose in tutta Europa come uno dei maggiori luoghi di divertimento e intrattenimento. Nel 1926 fu venduto e trasformato in un cinema, nel 1933 andò a fuoco e l'edificio originale venne demolito per adeguarlo alle nuove norme di sicurezza. Nel 1969 diventò di nuovo sala concerti e auditorium.

Due uomini vestiti di nero hanno sparato tra la folla

Stando a quanto riferito da un giornalista, Julien Pearce, presente al Bataclan per assistere al concerto, due uomini vestiti di nero avrebbero cominciato a sparare all'impazzata, freddando le persone una per una, proprio come una esecuzione. Gli uomini, a volto scoperto, avrebbero assassinato le persone senza dire nulla, in un freddo e irreale silenzio. Il tutto sarebbe durato per 15 minuti e il giornalista avrebbe riferito di aver visto almeno 20 persone morte.

Gli Eagles of Death Metal sono salvi

Gli Eagles of Death Metal sarebbero riusciti a mettersi in salvo, così come la band che ha aperto il concerto, i Red-Lemons. Dopo le prime indiscrezioni, la notizia viene confermata direttamente dal gruppo: "Stiamo ancora cercando di garantire la nostra sicurezza e quella di tutta la nostra troupe. Il nostro pensiero a quanti sono coinvolti in questa tragica situazione".

Su Facebook i messaggi alla band e agli spettatori del concerto

In queste ore drammatiche per Parigi e per il mondo intero, su Facebook e su Twitter si susseguono i messaggi preoccupati: parenti, amici, conoscenti di coloro che sapevano di un loro caro presente al concerto degli Eagles of ‪Death metal‬ al Bataclan parigino chiedono ora di sapere se "è tutto ok". Alcune persone ferite all'interno del locale attraverso i social network hanno implorato con drammatici messaggi di intervenire per liberare gli ostaggi.

Gli U2 annullano la loro esibizione a Parigi

Gli U2 hanno cancellato il concerto in programma per oggi a Parigi dopo gli attentati di ieri nella capitale francese. "Con stupore e costernazione stiamo seguendo lo sviluppo di ciò che è accaduto a Parigi", ha affermato Bono sul sito web della band irlandese, i cui componenti si dicono "devastati dalla perdita di tutte quelle vite durante il concerto degli Eagles of Death Metal, i nostri pensieri e le nostre preghiere vanno alla band e ai loro fan", aggiungendo: "Speriamo e preghiamo che tutti i i giovani a Parigi siano al sicuro". La band ha deciso che il concerto non è annullato ma si terrà in una data ancora da definire.

Parigi, un uomo ha lanciato una torta contro la Gioconda al museo del Louvre
Parigi, un uomo ha lanciato una torta contro la Gioconda al museo del Louvre
Zelensky appare come ologramma a Parigi e cita Star Wars: “Dobbiamo sconfiggere l'impero”
Zelensky appare come ologramma a Parigi e cita Star Wars: “Dobbiamo sconfiggere l'impero”
Studente italiano travolto e ucciso da un'auto pirata a Parigi: era in Francia per progetto Erasmus
Studente italiano travolto e ucciso da un'auto pirata a Parigi: era in Francia per progetto Erasmus
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni