È caccia all’uomo in tutta la contea di Los Angeles, in Usa, per individuare l’autore dell’agguato a colpi di arma da fuoco contro due vicesceriffi seduti in una volante ferma a bordo strada sabato sera davanti a una stazione della metropolitana di Compton. Domenica il consiglio dei supervisori della contea di Los Angeles ha anche autorizzato una ricompensa di 100mila dollari per chiunque fornisca informazioni decisive che portino all'arresto e alla condanna dell’aggressore. “È stato un atto codardo", ha dichiarato lo sceriffo Alex Villanueve, aggiungendo: "I due vicesceriffi stavano facendo solo il loro lavoro, erano fermi e controllavano la sicurezza delle persone davanti ala stazoone. Vedere qualcuno avvicinarsi e iniziare a sparargli. Mi fa incazzare. Mi sgomenta allo stesso tempo. Non c'è modo carino per dirlo".

L’episodio sabato sera intorno alle 19 ora locale. Come mostra un video registrato da una telecamera di sorveglianza della zona, un individuo vestito con pantaloncini neri, una giacca scura e con una pistola in mano si è avvicinato al veicolo di pattuglia e subito ha aperto il fuoco attraverso il finestrino sul lato del passeggero senza dare la minima possibilità di risposta agli agenti. L’aggressore, che secondo le autorità è un maschio nero di età compresa tra 28 e 30 anni, subito dopo è scappato su una berlina nera a quattro porte.

I due poliziotti feriti sono una donna di 31 anni madre di un figlio di sei anni e un uno uomo di 24 anni. Entrambi sono stati ricoverati al St. Francis Medical Center di Lynwood e sono in condizioni giudicate critiche dai medici. Sull’episodio è intervenuto anche il presidente Trump che ha ritwittato il filmato scioccante su Twitter commentando: "Animali che devono essere colpiti duramente! Se gli ageti muoiono, processo veloce e pena di morte per l'assassino. L'unico modo per fermare tutto questo!”. Anche il candidato presidenziale democratico Joe Biden ha condannato l'imboscata, affermando: "Questa sparatoria a sangue freddo è inconcepibile e l'autore deve essere assicurato alla giustizia".