Domenica 6 Gennaio la Befana arriverà portando in dono, oltre i dolciumi, anche la prima domenica gratuita in quasi 500 tra musei, siti archeologici e monumenti in tutta Italia, che accoglieranno liberamente cittadini e turisti per una giornata dedicata alla scoperta del patrimonio culturale nazionale. In vigore dal luglio del 2014, l’iniziativa domeniche gratis al museo ha finora visto la partecipazione in tutte le sue edizioni di oltre 10 milioni di visitatori nei soli musei statali.

Le proposte, da Nord a Sud, sono davvero: a Milano resteranno aperti tutti i maggiori musei della città e quelli civici, mentre a Roma anche i parchi archeologici offriranno la possibilità di trascorrere un'Epifania diversa. Ingressi gratuiti a Napoli, dove il 6 gennaio sarà aperta e gratuita anche Pompei, in cui riapre per la prima volta dal 2010 la Schola Armatorarum: ecco tutti i musei, parchi e siti archeologici che resteranno aperti in questo giorno di festa, dove potrete consumare un po' delle calorie accumulate con i dolci portati in dono dalla Befana.

Roma: dai Fori Imperiali al Museo Ebraico

Museo dei Fori Imperiali a Roma
in foto: Museo dei Fori Imperiali a Roma

Un'Epifania all'insegna dell’arte e dell’archeologia, a Roma, con aperture gratuite in tutti i maggiori musei e parchi archeologici della città. Dai Musei Capitolini al Museo dell’Ara Pacis, passando per il Museo Giovanni Barracco, nella giornata del 6 gennaio sarà possibile visitare ognuno di questi luoghi nei soliti orari di apertura al pubblico. Per l’occasione sarà inoltre aperto al pubblico gratuitamente il percorso di visita nell’area dei Fori Imperiali dalle ore 8.30 alle 16.30, con l’ultimo ingresso alle 15.30.

Tra le mostre in corso da non perdere, La Roma dei Re. Il racconto dell’archeologia e I Papi dei Concili dell’era moderna nei Musei Capitolini, mentre al Museo di Roma Paolo VI. Il Papa degli artisti, una mostra per ripercorrere la storia degli ultimi tre concili dell’età moderna che hanno determinato nella storia della Chiesa radicali cambiamenti. Nel chiostro della Galleria d’Arte Moderna di via Francesco Crispi, l’installazione etica di Antonio Fraddosio Le tute e l’acciaio, dedicata agli operai dell’Ilva e alla città di Taranto. Segnaliamo poi, al Museo Ebraico di Roma e al Museo di Scultura Antica Giovanni Barracco, la mostra sull’archeologo e mercante d’arte Ludwig Pollak (Praga 1868 – Auschwitz 1943), che ripercorre la storia professionale e personale del grande collezionista dalle sue origini nel ghetto di Praga, agli anni d’oro del collezionismo internazionale, alla tragica fine nel campo di sterminio di Auschwitz-Birkenau.

Milano: Museo del Cenacolo e Adorazione dei Magi

L'Ultima Cena di Leonardo da Vinci, Chiesa di Santa Maria delle Grazie, Milano
in foto: L’Ultima Cena di Leonardo da Vinci, Chiesa di Santa Maria delle Grazie, Milano

Altissima, soprattutto in termini di mostre, oltre che di apertura gratuite nei siti culturali, l'offerta per l'Epifania a Milano. Oltre a Palazzo Reale e al Mudec, dove sono in corso le mostre dedicate a Banksy, Steve McCurry e Paul Klee, resterà aperto anche il Padiglione d’Arte Contemporanea, con la bella monografica su Eva Marisaldi. Restando in tema festivo, c'è la tradizionale visita a Palazzo Marino, che quest’anno ospita l’Adorazione dei Magi del Perugino. Aperti anche il Castello Sforzesco, il Museo del Novecento, la Galleria d’Arte Moderna e la Fabbrica del Vapore. Bisognerà essere molto fortunati e attrezzarsi a lunghe file, invece, come al solito, per entrare al Museo del Cenacolo Vinciano.

Tra le numerose mostre da segnalare per il 6 gennaio, oltre quelle già citate, la mostra di presepi allestita nelle storiche sale di Villa Litta, Fortunato Depero al MUST, Il viaggio della Chimera al Museo Archeologico e di Ciao sono io in Triennale, dedicata ai bambini che hanno trascorso un periodo in ospedale.

Napoli: Pompei, Capodimonte, MANN

Casa dei Vettii a Pompei
in foto: Casa dei Vettii a Pompei

Napoli, come ormai da tempo, non sarà da meno nella sua offerta culturale. Dai suoi musei e siti archeologici più famosi, dal Museo Archeologico Nazionale al Museo di Capodimonte che presenta i suoi depositi in mostra, fino a Castel Sant’Elmo, il Museo di San Martino, Palazzo Reale di Napoli, il Museo della Ceramica Duca di Martina, il Museo Diego Aragona Pignatelli Cortes, Parco e Tomba di Virgilio. Visite gratuite anche per gli Scavi Archeologici di Pompei ed Ercolano. La lista completa dei musei aperti in tutta Italia è disponibile sul sito del Ministero dei Beni Culturali.