110 CONDIVISIONI
24 Gennaio 2013
12:24

Unioncamere: nel 2012 chiuse mille imprese al giorno

Il Nord Est è l’area più colpita. Andò peggio solo nel 2009. Squinzi (Confindustria): “CGIL non è ostacolo per la crescita, siamo nella tempesta perfetta e dobbiamo remare nella stessa direzione”
A cura di Davide Falcioni
110 CONDIVISIONI

Mille imprese al giorno hanno chiuso i battenti nel 2012. E' il dato sconvolgente comunicato da Unioncamere, conseguenza dalla crisi economica in cui versa il Paese. Per l'esattezza nell'anno appena concluso si sono registrate 364.972 chiusure (+24mila sul 2011) a fronte di 383.883 aperture (il valore più basso degli ultimi otto anni e 7.427 in meno rispetto al 2011). Il saldo tra entrate e uscite è quindi positivo per 18.911 unità, ma andò peggio solo nel 2005.

Non è tuttavia la prima volta che chiudono le saracinesche 1000 imprese al giorno: andò così anche nel 2007, 2008 e nell'annus horribilis 2009, il peggiore in assoluto. In quei casi, però, le iscrizioni avevano abbondantemente superato le 400mila unità. Tornando allo scorso anno: la ricerca di Unioncamere evidenzia come si sia ristretto ulteriormente (-6.515 imprese) il tessuto imprenditoriale dell'industria manifatturiera, trascinato dalla forte contrazione dell'artigianato, che chiude l'anno con 20.319 imprese in meno, quello delle costruzioni (-7.427) e dell'agricoltura (-16.791). Il conto più salato del 2012 lo paga il Nord che perde complessivamente circa 6.600 imprese, i tre quarti delle quali (poco meno di 5mila unità) nel solo Nord-Est.

Secondo Giorgio Squinzi, presidente di Confindustria, per arginare la "tempesta perfetta" in cui navighiamo serve un "nuovo miracolo italiano". E sul ruolo della CGIL, accusata di frenare la crescita, ha detto: "So che anche la Cgil sta per presentare un suo documento programmatico:  non ne conosco ancora i contenuti, ma quello che vorrei ricordare è che siamo tutti sulla stessa barca, quindi dobbiamo metterci tutti a remare nella stessa direzione. Io mi auguro che si ritrovi quella coesione che ha permesso alla nostra nazione di uscire dalla crisi della seconda guerra mondiale e di diventare una delle cinque potenze economiche più forti".

110 CONDIVISIONI
Scuole superiori in 4 anni: dal 2022 parte la sperimentazione in mille istituti
Scuole superiori in 4 anni: dal 2022 parte la sperimentazione in mille istituti
749 di Videonews
In bici durante il travaglio per partorire in ospedale, l’impresa della deputata neozelandese
In bici durante il travaglio per partorire in ospedale, l’impresa della deputata neozelandese
Scuole superiori in 4 anni: dal 2022 parte la sperimentazione in mille istituti
Scuole superiori in 4 anni: dal 2022 parte la sperimentazione in mille istituti
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni