Una leggenda di cui è difficile scrivere: Sophia Loren compie 85 anni. Ne è passata di acqua sotto i ponti da quel 20 settembre del 1934. A Pozzuoli, provincia di Napoli. Un altro mondo, un'altra epoca. Quando Sophia era soltanto Sofia e, anzi, Sofia era ancora "Stuzzicadenti": quel soprannome che gli altri ragazzini, i compagni di classe, le davano in classe. Era una bambina magra e scura – nera, nera – una ragazza insicura che in pochi anni si trasformò nella donna che poi tutto il mondo avrebbe conosciuto.

Gli 85 anni di una diva totale: Sophia Loren

Quest'aneddoto, come tanti altri, divertenti, importanti, a volte anche dolorosi, sono contenuti in un libro, un memoir che la Loren pubblicò nel 2014, in occasione degli ottant'anni. Altro compleanno tondo e molto simbolico. Fu edito da Rizzoli e ancora oggi a rileggerlo, sono tanti gli aspetti di questa straordinaria donna, meravigliosa attrice, icona mondiale del successo e del talento, che ancora non sono stati raccontati. E ancora tutti da scoprire.

Prima di diventare reginetta di bellezza, di essere lanciata col nome di Sofia Lazzaro, ancor prima di essere scoperta da Vittorio De Sica e di diventare un'attrice di successo che arrivò a Hollywood senza mai più lasciarla, per motivi professionali e sentimentali, Sophia Loren era uno "Stuzzicadenti", la sottile, lunga ragazza dalla pelle nera, il brutto anattroccolo – come si definisce in "Ieri. Oggi. Domani. La mia vita" – che sboccia in una farfalla. All'epoca i suoi 174 centimetri di altezza erano davvero qualcosa di eccezionale per una donna. Dunque, buon compleanno Sophia. Buon compleanno. Stuzzicadenti.