15 Giugno 2016
22:15

Premio Strega 2016, annunciata la cinquina dei finalisti: Edoardo Albinati in testa

Sono stati resi noti i nomi dei cinque finalisti del Premio Strega 2016: in testa, “La scuola cattolica” di Edoardo Albinati. Ancora in gara la casa editrice Mondadori con Affinati, e La Nave di Teseo, con “La femmina nuda” di Elena Stancarelli.
A cura di Federica D'Alfonso

Sono stati resi noti ieri sera, presso la sede della Fondazione Bellonci a Roma e in diretta streaming sul portale di Rai Cultura, i nomi degli scrittori che compongono la cinquina di finalisti in gara per il Premio Strega 2016, che verrà assegnato il prossimo 8 luglio.

Il grande favorito dai pronostici, Edoardo Albinati, è entrato nella cinquina dei finalisti con "La scuola cattolica (Rizzoli), che ha ricevuto 202 voti, insieme ad Eraldo Affinati che con "L’uomo del futuro" (Mondadori) ha conquistato 160 voti. Segue Vittorio Sermonti con 156 voti: il grande conoscitore dell’opera di Dante è entrato in lizza con l’autobiografico "Se avessero" (Garzanti). Con 138 voti è la volta di Giordano Meacci, con "Il cinghiale che uccise Liberty Valance" (minimum fax). Una sola donna, Elena Stancarelli, conquista l'ultimo passo prima della finale, con "La femmina nuda" (La nave di Teseo), che ha ricevuto 102 voti.

La cinquina dei finalisti è stata scelta da 400 Amici della domenica, e da 40 lettori forti selezionati dalle librerie indipendenti italiane associate all’ALI, oltre che da 20 voti collettivi provenienti da scuole, università e Istituti Italiani di Cultura all’estero, per un totale di 460 votanti. A presiedere il seggio è stato Nicola Lagioia, che ha vinto il Premio Strega 2015 con "La ferocia".

Una novità nella composizione della giuria di quest'anno: l’ingresso tra i giurati di Jhumpa Lahiri, scrittrice statunitense di origine indiana, Premio Pulitzer per la narrativa, che l’anno scorso con la casa editrice Guanda ha pubblicato un libro scritto in italiano, dal titolo "In altre parole". Tra i 400 Amici della domenica, anche la traduttrice ed editor Martina Testa, l’autrice e sceneggiatrice Francesca Serafini, le scrittrici Caterina Bonvicini, Teresa Ciabatti e Sandra Petrignani e gli autori Roberto Cotroneo, Paolo Di Paolo e Filippo Bologna.

I dodici

I finalisti scelti questa sera dalla giuria sono i cinque più votati in una lista di dodici che, oltre a loro, comprendeva "L'addio" di Antonio Moresco (Giunti), Simona Lo Iacono che con E/O ha presentato "Le streghe di Lenzavacche", Paolo Malaguti che ha partecipato con "La reliquia di Costantinopoli", edito da Neri Pozza, e ancora: "Dove troverete un altro padre come il mio" di Rossana Campo (edizioni Ponte alle Grazie), vincitrice del Premio Strega Giovani, "Dalle rovine" di Luciano Funetta (edizioni Tunué), "Conforme alla gloria" di Demetrio Paolin (Voland) e "La figlia sbagliata" di Raffaella Romagnolo (Frassinelli).

Gran Bretagna, per la prima volta Carlo legge il "Queen's Speech"
Gran Bretagna, per la prima volta Carlo legge il "Queen's Speech"
240 di askanews
La Marilyn di Andy Warhol è stata venduta a 185 milioni di euro: è l'opera del '900 più costosa
La Marilyn di Andy Warhol è stata venduta a 185 milioni di euro: è l'opera del '900 più costosa
In alcune scuole australiane stop ai termini "ragazzi" e "ragazze" per essere più inclusivi
In alcune scuole australiane stop ai termini "ragazzi" e "ragazze" per essere più inclusivi
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni