145 CONDIVISIONI
5 Dicembre 2014
12:33

Piano City Napoli: 300 ore di pianoforte no stop a Napoli

La seconda edizione di Piano City Napoli si terrà da venerdì 5 a domenica 7, un fine settima ricco di concerti ed eventi che si terranno in musei, salotti, biblioteche e chiese. Il tutto all’insegna del pianoforte sia classico che jazz.
A cura di Luca Iavarone
145 CONDIVISIONI

Da venerdì 5 a domenica 7 si svolgerà la seconda edizione di un evento di grande prestigio a Napoli: la rassegna Piano City Napoli, una maratona di concerti ed eventi con 300 ore di musica continua dedicata al pianoforte. Organizzata dalla storica Ditta Alberto Napolitano Pianoforti, di Piazza Carità, in collaborazione con Mostra D'Oltremare, Assessorato alla Cultura del Comune di Napoli e la Camera di Commercio di Napoli e il Patrocinio del FAI sezione Campania, Piano City Napoli avrà 200 eventi, 300 pianisti, 60 house concerts, 40 location, tutte concentrati nei tre giorni di festival.

Piano City nasce dall'intuizione del pianista berlinese Andreas Kern, nel 2010. Numerose le edizioni che si sono susseguite in Europa, tra cui Berlino, Milano e Napoli. Nel 2015 Piano City arriverà a toccare anche Londra e Tel Aviv. La direzione artistica dell'evento partenopeo sarà di Dario Candela per la musica classica e Francesco D'Errico per la musica jazz. Dopo il successo dell'edizione scorsa, quest'anno ci sarà una nuova location, la Mostra D'Oltremare, con strutture perfette per l'occasione:  il Teatro Mediterraneo, il Palacongressi, la Sala Ischia, Eolie,  Egadi e l'Open Space del foyer. Al centro storico saranno numerose le location ospitanti:  la Sala della Loggia del Maschio Angioino, Palazzo Serra di Cassano (Istituto di Studi Filosofici), la Chiesa di San Rocco, Palazzo Carafa di Maddaloni (Centro Italiano Musica da Camera), Palazzo Berio, il Complesso Monumentale di Sant'Anna dei Lombardi,   il Pan, la Chiesa di San Giovanni Maggiore Pignatelli, il Pio Monte della Misericordia, il Museo Hermann Nitsch. Molti gli House Concert, in 60 salotti napoletani. E in più: alberghi, bar e locali, tra il centro storico e periferia, con il coinvolgimento dell’intero quartiere di Piscinola.

Venerdì Piano City avrà la sua Prima con un evento in anteprima mondiale: il Ghost Concert con il fantasma di Rachmaninoff, una nuova ideazione dell'eclettico pianista e comunicatore Roberto Prosseda. Il concerto spettacolo vedrà la riproduzione live di incisioni su rulli di autopiano suonati dallo stesso Rachmaninoff. Nello stesso tempo, verrà proiettata l'immagine 3D ricostruita del movimento di Rachmaninoff sincronizzata perfettamente. Altri tre Main Concerts serali saranno: sabato 6 il recital di Giuseppe Andaloro  e subito dopo il Duo napoletano Orazio Maione – Fausto Ferraiuolo, che si esibiranno, tra classica e jazz, su due pianoforti gran coda; contemporaneamente al Museo Nitsch, dalle 22.00 alle 2.00 la "Piano Night" di Bruno Persico, con una maratona di 21 pianisti; domenica  7 l'attesissima Piano Battle, con una sfida tra due pianisti, il fondatore del Piano City Andreas Kern e Paul Cibis, con votazione in diretta del pubblico, che decreterà il vincitore. Quest'anno sarà la rivincità di Kern, dopo la sconfitta della prima edizione.  A cura di Patrizio Marrone il concerto dedicato alla canzone napoletana con la partecipazione di Gigi Finizio, e la maratona improvvisativa  di domenica mattina al Museo PAN.

Per il programma completo, con date, luoghi e orari, consultare il sito http://www.pianocitynapoli.it/2014/programma.php

145 CONDIVISIONI
Napoli, allevatori bufale sfilano contro il piano per la brucellosi
Napoli, allevatori bufale sfilano contro il piano per la brucellosi
Napoli, il video della rapina bel bar tabacchi di Barra
Napoli, il video della rapina bel bar tabacchi di Barra
11.576 di Fanpage.it Napoli
Protesta a Napoli, gli allevatori di bufale gettano a terra 320 litri di latte
Protesta a Napoli, gli allevatori di bufale gettano a terra 320 litri di latte
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni