31 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito

“La picchiavano per farla salire sul palco”, Patty Pravo denuncia Luzzatto Fegiz

Patty PRavo ha deciso di denunciare il giornalista Mario Luzzatto Fegiz ce aveva raccontato di come Patty Pravo venisse picchiata prima di salire sul palco.
A cura di Redazione Music
31 CONDIVISIONI
Patty Pravo a Sanremo (LaPresse)
Patty Pravo a Sanremo (LaPresse)

Patty Pravo contro Mario Luzzatto Fegiz, decano del giornalismo musicale italiano, una delle firme storiche del Corriere della Sera. La cantante ha deciso di denunciarlo, però, a seguito di alcune dichiarazioni rilasciate a MowMag in cui il giornalista raccontava di presunte violenze subite da Pravo per salire sul palco e che lei nega di aver mai subito. Patty Pravo annucnia la denuncia con un post su Instagram in cui nega categoricamente di aver subito violenza, reputa grave queste dichiarazioni, fatte in un periodo particolare e suggerisce a qualunque donna che ha subito violenza di denunciare.

Il post di Patty Pravo è molto chiaro: "A seguito delle false dichiarazioni rilasciate a mezzo stampa dal Sig. Mario Luzzatto Fegiz, Patty Pravo ha dato mandato al suo ufficio legale per predisporre nelle sedi opportune ogni azione sia civile che penale a tutela della sua persona – si legge nella breve nota postata su Instagram -. In un periodo in cui si ha notizia ogni giorno di violenze di genere sulle donne, Patty smentisce di aver subito ogni forma di violenza raccontata da Fegiz e si dichiara solidale con tutte le donne vessate e umiliate, invitando le stesse a non avere paura a denunciare".

Ma come mai la cantante, interprete di capolavori come "Pensiero stupendo", "La bambola" e "Pazza idea", ha deciso di prendere questa decisione così drastica? Dopo averne parlato come di "Una donna straordinaria che si è divertita a giocare sull'ambiguità" Luzzatto Fegiz aveva raccontato che "la leggenda narra che veniva picchiata dal suo manager che ai tempi era Enrico Rovelli, oppure da qualche fidanzato e dopo averle prese cantava regolarmente". Una leggenda, evidentemente, che Pravo ha deciso di non sopportare. Il giornalista, inoltre, aveva raccontato anche un aneddoto: "Una sera, in un locale di Catania, proprietà di un malavitoso, la scena si consuma di nuovo: Patty non vuole esibirsi. Allora il figlio del proprietario la minacciò avvicinandole il vetro di una bottiglia alla gola: alla fine cantò benissimo".

31 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views