Si intitola "Senza santi, senza eroi" la mostra con i nuovi lavori di Zerocalcare che si inaugura oggi 29 maggio. Al Museo di Palazzo Pretorio di Peccioli, in provincia di Pisa, fino al 20 settembre 2020 saranno visitabili le opere del disegnatore e fumettista romano, che di recente ha ripubblicato in una nuova versione aggiornata il suo "Kobane calling". L'esposizione toscana racconta "una storia capovolta rispetto a quella entusiasta degli anni Settanta e Ottanta che ritraeva il nostro Paese come culla di civiltà" e oltre alle tavole realizzate per l'occasione metterà al centro del proprio allestimento alcune illustrazioni di Michele Rech realizzate tra il 2003 il 2020. Tra le opere alcuni ritratti su tela e foglia oro, dal T-rex a Lady Cocca del Robin Hood, da Kurt Kobain fino al Secco, storico amico di Rech:

Credo abbia senso fare delle cose, manifestare, comunicare, mettere in pratica dei cambiamenti, sperimentare forme di vita, commercio, socialità, cultura. Vale molto più quello di qualsiasi ideologia o fede nella rivoluzione.

La seconda parte della mostra si snoda attorno a illustrazioni legate a diversi movimenti di opposizione sociale degli ultimi anni e a storie di cronaca internazionale e italiana come la morte di Renato Biagetti o il racconto dell'anarchico italiano Gaetano Bresci.

Senza santi, senza eroi: la mostra di Zerocalcare

La mostra "Senza santi, senza eroi" al Museo di Palazzo Pretorio di Peccioli, in provincia di Pisa, sarà visitabile al 20 settembre 2020 a ingresso gratuito. Apre tutti i giorni tranne il lunedì, mentre il martedì e il giovedì è aperta dalle 10 alle 13, il mercoledì, il venerdì, il sabato e la domenica dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 19. La mostra è realizzata da Minimondi Eventi, ideata e prodotta da Silvia Barbagallo, e promossa dalla Fondazione Peccioli per l’Arte.