1.271 CONDIVISIONI
23 Marzo 2017
12:03

La biblioteca de “La bella e la bestia” esiste davvero e si trova a San Florian

Lo scenario fiabesco della biblioteca barocca di San Florian, ispirò “La bella e la bestia”, il classico Disney del ’91, impresso nell’infanzia di generazioni di bambini.
A cura di Silvia Buffo
1.271 CONDIVISIONI
La bioblioteca barocca nell’Abbazia di San Florian
La bioblioteca barocca nell’Abbazia di San Florian

La biblioteca che ispirò la celebre fiaba de "La bella e la bestia", nella versione animata firmata Disney, esiste davvero e si trova in Austria, immersa nell'Abbazia di San Florian, non molto lontano dalla cittadina statuaria di Linz, nel centro nord del paese. La magnifica basilica, con il corridoio dei prelati, con la scalinata, il cortile interno e il giardino dei prelati, ed ancora la sala dei marmi, la camera imperiale, la pinacoteca, non poteva non ospitare una delle più importanti biblioteche conventuali austriache, poiché a parte l'incommensurabile bellezza il luogo custodisce 150.000 volumi, di cui due terzi, sono datati e furono stampati oltre un secolo fa.

Una sindrome di Stendhal dei libri nel guardare le fitte pareti pittoresche

Uno scorcio della biblioteca di San Florian
Uno scorcio della biblioteca di San Florian

La parete è fittissima, stipata di libri, sullo sfondo dei muri alti delle teche e gli stucchi dorati. In questo meraviglioso universo di libri è anche presente la bibbia gigante di St. Florian, probabilmente risalente al periodo intorno al 1150, dalle sue eccezionali dimensioni di 65 x 46 centimetri, rientra tra i volumi manoscritti più grandi d'Austria. È dalla bellezza talmente mozzafiato che ispirò l'ambientazione della celebre fiaba "La bella e la bestia", e quale miglior luogo romantico per una storia d'amore strordinaria?

La biblioteca luogo di incantesimi e d'amore

Un posto così è in grado di provocare incantesi e miracoli, come quello di una bellissima fanciulla che risce ad intravedere l'immensa bontà d'animo chi appare come una bestia. Nel 1991, infatti, la Disney ne produsse la propria versione animata, diretta da Kirk Wise e Gary Trousdale, con sceneggiatura di Linda Woolverton, musiche di Alan Menken e canzoni di Howard Ashman. Vinse il premio Oscar per la migliore canzone originale e per la migliore colonna sonora, oltre a essere il primo film d'animazione della storia nominato al premio Oscar per il miglior film. Il capolavoro della Disney ha segnato meravigliosamente l'infanzia di generazioni di bambini.

1.271 CONDIVISIONI
L'oroscopo del 15 giugno 2022
L'oroscopo del 15 giugno 2022
I malati psichiatrici in carcere sono ancora troppi, i genitori:
I malati psichiatrici in carcere sono ancora troppi, i genitori: "Così rischiano di morire"
1.449 di Chiara Daffini
La vita a fumetti di Elliott Smith: ascesa e caduta di un talento puro da riscoprire sempre
La vita a fumetti di Elliott Smith: ascesa e caduta di un talento puro da riscoprire sempre
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni