25 Ottobre 2021
11:52

Il premio Nobel Abdulrazak Gurnah sarà ripubblicato in Italia: La Nave di Teseo acquista i diritti

I romanzi dello scrittore dello scrittore tanzaniano Abdulrazak Gurnah, premio Nobel per la Letteratura 2021, saranno pubblicati in Italia dalla casa editrice La Nave di Teseo, che ha acquisito i diritti di pubblicazione dopo una lunga trattativa con l’agenzia inglese Roger Coleridge & White durante la Fiera internazionale del libro di Francoforte.

I romanzi dello scrittore dello scrittore tanzaniano Abdulrazak Gurnah, premio Nobel per la Letteratura 2021, saranno pubblicati in Italia dalla casa editrice La Nave di Teseo. In precedenza Gurnah era stato pubblicato nel nostro paese da Garzanti, che aveva mandato alle stampe "Il disertore", "Paradiso" e "Sulla riva del mare". La Nave di Teseo ha acquisito i diritti di pubblicazione e traduzione dell'autore dopo una lunga trattativa con l’agenzia inglese Roger Coleridge & White, nell'ambito della manifestazione editoriale più importante al mondo, la Fiera internazionale del libro di Francoforte.

I romanzi di Gurnah che troveremo in libreria nei prossimi mesi

Il primo romanzo a venire ripubblicato sarà "By The Sea" (il più autobiografico della sua intera bibliografia), che sarà affidato nuovamente alla traduzione di Alberto Cristofori (lo avevamo intervistato su Fanpage.it). Seguirà la distribuzione di "Paradise", nella traduzione di Laura Noulian, che avrà inizio a dicembre. Infine, a maggio del 2022 le librerie ospiteranno l'edizione italiana di "Afterlife", il romanzo più recente di Gurnah. "Il mio auspicio è che il Premio Nobel conferito a Abdulrazak Gurnah accenda una riflettore ancora più potente su queste voci della Letteratura mondiale e sono felice e orgogliosa che La nave di Teseo, pur così giovane, possa contribuire in modo così determinante a farne lievitare la conoscenza", ha dichiarato la direttrice editoriale Elisabetta Sgarbi.

Chi è Abdulrazak Gurnah

Scrittore e, per anni, docente universitario presso l'università britannica di Kent, Gurnah è una delle voci più originali e significative della letteratura africana e post-coloniale contemporanea. Tra saggistica e narrativa, la sua bibliografia consta di dieci libri, di cui tre (tutti romanzi) pubblicati in passato in Italia. L'Accademia svedese ha scelto di premiarlo per "la sua intransigente e compassionevole penetrazione degli effetti del colonialismo e del destino del rifugiato nel divario tra culture e continenti". Nel 2007 si è occupato della curatela del "Cambridge Companion to Salman Rushdie": nella sua vicenda professionale, ricerca e narrativa hanno camminato sempre di pari passo. Il suo traduttore Cristofori ha dichiarato che Gurnah "È un autore complesso e stratificato che non si contraddistingue soltanto per l’impegno sociale, ma anche per un valore letterario indiscutibile”. Non ci resta che attendere e abbandonarci alla scoperta di uno scrittore che ha colto tutti in contropiede e che sembra animato da una poetica interessantissima e sofisticata.

Colombia e Italia rilanciano i rapporti commerciali ma nessuno parla di diritti umani violati
Colombia e Italia rilanciano i rapporti commerciali ma nessuno parla di diritti umani violati
Accademia della Crusca: "Usare 'booster' al posto di 'richiamo' non aiuta chi ha paura del vaccino"
Accademia della Crusca: "Usare 'booster' al posto di 'richiamo' non aiuta chi ha paura del vaccino"
Aurelio Picca al Premio Napoli: "Voglio 'conservare' la cultura e la storia della lingua italiana"
Aurelio Picca al Premio Napoli: "Voglio 'conservare' la cultura e la storia della lingua italiana"
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni