Oggi è la Giornata mondiale del libro: si tratta di una celebrazione nata nel 1996 dalla volontà di UNESCO, che ha scelto questa data perchè proprio il 23 aprile, ma nel 1616, morirono contemporaneamente tre grandissimi della letteratura: Miguel De Cervantes, William Shakespeare e Garciloso de la Vega.

La data del 23 aprile è scelta anche per analogia con la festa di San Jordi, il santo protettore della Catalogna: ogni anno le strade catalane si riempiono di bancarelle di libri, perchè le donne regalano agli uomini dei libri, e ricevono in cambio delle rose. Ecco perchè la Giornata mondiale del Libro è chiamata anche "Festa dei libri e delle rose".

E in Italia? Non c'è ancora un vero e proprio rito dedicato a questa giornata, ma ci sono molte iniziative ed eventi diffusi su tutta la penisola. Se però volete festeggiare questa giornata da soli, magari proprio con un bel libro, ecco la nostra selezione di letture per oggi tra i tantissimi titoli disponibili online: si tratta di libri che parlano di scrittura, di librerie e biblioteche, di carta e sogni. Insomma, libri che raccontano il piacere della lettura.

Il piacere della lettura (Marcel Proust)

È proprio Il piacere della lettura il primo libro consigliato per questo evento, scritto da Marcel Proust, uno degli autori più influenti e significativi della storia letteraria moderna.

Lo scrittore della Ricerca del tempo perduto scrive questo piccolo testo in occasione dell'uscita di Sesamo e i gigli di John Ruskin, tradotto in francese proprio da Proust. All'interno di questa prefazione all'opera, l'autore francese chiarisce la sua idea di lettura fin dall'età giovanile: tutti i lettori potranno rispecchiarsi in quella sete di continuare ad andare avanti nella storia, quella voglia di vedere come va a finire che fa passare in secondo piano tutte le altre necessità naturali dell'uomo.

Pubblicato in Francia con il titolo "Sur la lecture", Il piacere della lettura è ripubblicato in Italia da Feltrinelli ed è disponibile su Amazon a 5,95€, su IBS allo stesso prezzo e usato su Libraccio.

Perchè leggere i classici (Italo Calvino)

Italo Calvino è stato uno dei più grandi autori italiani di tutti i tempi, e nelle sue opere egli non solo ha creato delle storie indimenticabili, ma ha anche dato un grande contributo sulla riflessione letteraria. Ne sono un esempio le Lezioni Americane, un compendio delle lezioni che Calvino tenne negli Stati Uniti, ma l'esempio più lampante è il libro che vi consigliamo oggi, ovvero Perchè leggere i classici.

In questo saggio Calvino cerca inizialmente di dare una definizione di testo classico, di cui la più famosa è "Un classico è un libro che non smette mai di dire ciò che ha da dire"; poi, per dare forza alla sua tesi, passa in rassegna alcuni dei grandi classici della letteratura occidentale, dimostrando come questi libri migliorino invecchiando e arricchendosi con nuovi significati e interpretazioni. Lo trovate su Amazon a 10,50€, su IBS allo stesso prezzo e usato su Libraccio.

Le forme del libro (Marco Cursi)

Il libro è un oggetto universale, ma allo stesso tempo è un oggetto vero e proprio, e le sue caratteristiche sono mutate molto nel corso dei secoli.

Se è vero che le storie, ovvero la materia narrata nei libri, risponde a canoni universali, è pur vero che la forma del libro è cambiata moltissimo: è da qui che Marco Cursi, docente di Paleografia, parte per scrivere il saggio Le forme del libro, che ripercorre la storia dei volumi dalle tavolette cerate, passando per l'invenzione della carta e i manoscritti, fino alla stampa a caratteri mobili e ai nostri e-book.

Non solo un'evoluzione dei supporti: anche le figure professionali, le pratiche di produzione, diffusione e consumo dei libri sono cambiate. Chi è appassionato di storia non potrà non apprezzare questo saggio che unisce divulgazione e precisione scientifica, in vendita su Amazon a 18,70€ e su IBS allo stesso prezzo.

Come leggere un libro (Virginia Woolf)

Dopo aver passato in rassegna le opinioni sulla lettura di Marcel Proust e Italo Calvino, rivolgiamo la nostra attenzione a una grande autrice, una femminista ante litteram che ha scritto due saggi dedicati al tema della lettura, raccolti da Passigli nel volume Come leggere un libro.

Virginia Woolf non si interroga tanto sulla lettura degli intellettuali o dei critici letterari, quanto sull'uso che di essa ne fa l'uomo medio: le persone comuni, sostiene l'autrice, non leggono per un interesse intellettuale, ma semplicemente perchè nella lettura trovano piacere e divertimento, lo riconoscono come un passatempo più divertente rispetto ad altri.

La scrittrice si interroga anche sul rapporto tra scrittore e lettore, chiedendo a quest'ultimo di non avere preconcetti verso l'autore, e di approcciare a un libro senza troppi dubbi, ponendosi non come ferreo giudice dello scrittore, ma come suo complice. Come leggere un libro è disponibile su Amazon a 6,37€ e su IBS allo stesso prezzo.

Piccolo dizionario delle malattie letterarie (Marco Rossari)

Passiamo adesso a qualcosa di completamente diverso, un divertissement che sarà molto apprezzato dai cosiddetti lettori forti, scritto da Marco Rossari e pubblicato da Italo Svevo Editore.

Questo Piccolo dizionario delle malattie letterarie è un vocabolarietto realizzato con intellettualismo condito da ironia: ad esempio Werther, il protagonista del romanzo giovanile di Goethe, diventa in questo libro una "acne adolescenziale derivante dalla sovrabbondanza di poesie dedicate alla più bella e altera della classe e a un eccesso di masturbazione".

Marco Rossari non risparmia nessuno nella sua descrizione delle patologie letterarie, tanto che anche il grande Walt Whitman diventa un "disagio da ipertrofia dell'ego". Divertente e arguto, il Piccolo dizionario delle malattie letterarie è in vendita su Amazon a 8,50€, su IBS allo stesso prezzo e usato su Libraccio.

Storie di uomini e libri. L'editoria letteraria italiana attraverso le sue collane (Ferretti – Iannuzzi)

Pubblicato da Minimum Fax, Storie di uomini e libri è un saggio scritto da due studiosi di editoria che ripercorrono la storia delle case editrici italiane attraverso 45 collane diventate delle vere e proprie icone.

Spesso dimentichiamo quanto le storie che leggiamo dipendano da un accurato processo di selezione, editing, talvolta traduzione, distribuzione e promozione di un libro; cosa accade prima che il volume finisca tra le nostre mani o in libreria?

All'interno di questo saggio i due autori mettono in evidenza proprio le politiche, le pratiche, gli orientamenti e le scelte editoriali delle maggiori case di produzione libraria italiane, raccontando la genesi di collane famosissime come I Narratori Feltrinelli, I Gialli Mondadori, la BUR di Rizzoli, la Biblioteca Adelphi.

Storie di uomini e libri è disponibile su Amazon a 11,05€ e allo stesso prezzo su IBS.

Una vita da libraio (Shaun Bythell)

Una vita da libraio di Shaun Bythell è tratto da una storia vera, la sua: l'autore è infatti un libraio di un villaggio scozzese che ha scelto di aprire una libreria indipendente, scelta abbastanza difficile ai giorni nostri.

Le piccole librerie vivono un momento di crisi, o almeno la maggior parte delle librerie non se la passa proprio bene: la concorrenza spietata, il calo dei lettori e altre cause di tipo economico rendono sempre più complessa la gestione di una libreria.

L'autore racconta proprio le sue peripezie con chi vuole disfarsi dei suoi libri vecchi, chi richiede volumi esauriti da decenni, chi va in libreria solo per guardare ma magari non compra niente. Perchè, se è vero che molti librai non hanno alcuna passione per il loro lavoro, è anche vero che molti altri fanno questo lavoro unicamente per passione.

Trovate il libro su Amazon a 16,15€, su IBS allo stesso prezzo e usato su Libraccio, ma sarebbe bello se questo libro lo andaste a comprare in una libreria indipendente.

Come un romanzo (Daniel Pennac)

Abbiamo passato in rassegna le opinioni sulla lettura di grandi scrittori, e continuiamo con il contributo di un autore contemporaneo, il francese Daniel Pennac.

Più che un saggio sulla lettura, Come un romanzo è proprio un inno alla libertà di leggere ciò che si vuole e di rivendicare i diritti del lettore rispetto agli scrittori. Nella prima parte del libro Pennac ripercorre l'emozione della scoperta della lettura da parte dei bambini, e la loro curiosità da piccoli che lascia il posto, da grandi, a una terribile voglia di non leggere assolutamente niente.

Nella seconda parte del suo saggio l'autore elenca dieci diritti del lettore: dal diritto di non leggere, a quello di saltare le pagine, fino al diritto al "bovarismo", Pennac riesce a trovare solo una risposta alla domanda "Perchè leggere?". Perchè è una delle cose più belle che ci sia. Come un romanzo è in vendita su Amazon a 6,80€, su IBS allo stesso prezzo e usato su Libraccio.

L'arte di governare la carta. Follia e disciplina nelle biblioteche di casa (Ambrogio Borsani)

Un altro tema caro agli appassionati della lettura riguarda le biblioteche: gli spazi della casa deputati all'accumulazione di libri aumentano a dismisura anno dopo anno, e quel tesoro fatto di carta e colla diventa agli occhi dei lettori sempre più prezioso.

L'arte di governare la carta, pubblicato da Editrice Bibliografica, è un saggio che da una parte ripercorre la storia dell'oggetto libro, dall'altra passa in rassegna le librerie di grandissimi scrittori e lettori: le biblioteche in viaggio di Rabelais e Hemingway, il criterio con cui Umberto Eco ordinava i suoi cinquantamila volumi e molto altro.

Il libro si sposta poi sull'analisi delle biblioteche nella letteratura, ripercorrendo molte delle storie ambientate in questi luoghi e scritte da autori del calibro di Stendhal, Musil e Pirandello; conclude l'opera una serie di consigli pratici per organizzare i propri libri in casa, soprattutto quando diventano troppi (ma sappiamo che i libri non sono mai troppi). L'arte di governare la carta è in vendita su Amazon a 17€ e su IBS allo stesso prezzo.

Colloquio con Giulio Einaudi (Severino Cesari)

Concludiamo i nostri consigli di lettura per la Giornata del libro con le parole di un uomo che ha fatto la storia dell'editoria italiana: stiamo parlando naturalmente di Giulio Einaudi, fondatore dell'omonima e celebre casa editrice torinese nata nel 1933.

In questo colloquio che l'editore ha con l'autore Severino Cesari, ripubblicato in una nuova edizione, Giulio Einaudi ripercorre la storia della sua casa editrice: le celebri riunioni del mercoledì, la correzione delle bozze, i rapporti con gli scrittori, la ricerca di una veste grafica accattivante per il lettore.

Non mancano poi gli aneddoti e i ricordi legati ai primi grandi autori pubblicati da Einaudi, come Italo Calvino, Cesare Pavese, Leone Ginzburg e altri. Colloquio con Giulio Einaudi è in vendita su Amazon a 15,24€ e su IBS allo stesso prezzo.