Mega black out, India in tilt

Un black out che non ha precedenti, quello scattato in India, dove il sistema elettrico è collassato, causa l'impennata della domanda di energia dovuta alla stagione torrida. Si stima siano coinvolte 370 milioni di persone, tutte senza corrente. Il disagio, che si prevede durerà 5-6 ore, coinvolge 9 stati del Nord e dovrebbe estendersi anche agli stati dell'Est. Interrotti tutti i trasporti, aeroporti e ospedali costretti a utilizzare i generatori di emergenza, disagi fortissimi in una terra già complicata.

Nelle ultime ore a far salire alle stelle la tensione è stata la vicenda dei minatori intrappolati sottoterra nell'India orientale. "Stiamo cercando di soccorrerli", ha detto ha detto il governatore dello Stato del Bengala, Mamata Banerjee, "tutti i nostri sforzi sono concentrati sul ripristino dell'energia elettrica. Le miniere ferme sono quelle di Burdwan, a circa 180 chilometri da Calcutta.

Un'inchiesta federale è stata aperta sull'accaduto ma, secondo gli esperti, a far andare in tilt il sistema sarebbe stato il caldo e l'enorme domanda di elettricità per l'uso di condizionatori e irrigatori.