30 CONDIVISIONI

Voli cancellati o dirottati all’aeroporto di Catania dopo l’incendio: come richiedere il rimborso

La chiusura dello scalo di Catania a causa di un incendio sta provocando pesanti disservizi ai passeggeri che erano in partenza dallo scalo Fontanarossa. Le compagnie aeree stanno avvisando i passeggeri, comunicando loro, la cancellazione o la diversa partenza in altro scalo.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Fanpage.it
A cura di Susanna Picone
30 CONDIVISIONI
Immagine

Un incendio è divampato nella tarda serata di ieri, domenica 16 luglio, all'interno dell'aeroporto Fontanarossa di Catania, nei pressi dei gate. La prima chiamata di soccorso è arrivata alla sala operativa alle 23,29: sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco che hanno prima circoscritto e poi spento le fiamme. Lo scalo è stato evacuato: fortunatamente nessuno è rimasto ferito, si segnalano solo persone leggermente intossicate.

Le operazioni di volo sono state inizialmente sospese fino alle 14 di mercoledì 19 luglio per consentire la messa in sicurezza dello scalo dopo l’incendio. La chiusura dello scalo di Catania sta provocando pesanti disservizi ai passeggeri e ai tanti turisti che erano in partenza dallo scalo Fontanarossa. Quasi tutti i voli da e per Catania sono stati cancellati e ora spetta a ogni singola compagnia riprogrammare i collegamenti in funzione della propria disponibilità di velivoli.

Le compagnie aeree stanno avvisando i passeggeri, comunicando loro come ad esempio stanno facendo Ryanair e Ita Airways, la cancellazione o la diversa partenza in altro scalo. Nonostante il vettore aereo non sia responsabile del disservizio, è previsto un rimborso delle spese extra sostenute dal viaggiatore.

Aeroporto Catania riprende attività con 2 voli all'ora

Il Terminal C dell'aeroporto di Catania riparte con 2 voli all'ora, che saranno via via incrementati. La chiusura in via precauzionale di 48 ore è stata disposta subito dopo aver domato l'incendio, per effettuare la bonifica dell'area. L'infrastruttura di volo e altre zone dell'aeroporto non sono state coinvolte dal rogo e gli aeromobili presenti sullo scalo già questa mattina sono stati autorizzati a decollare per essere impegnati su altri scali.

Immagine

Quali voli sono stati cancellati o dirottati

Sul sito dell’aeroporto di Catania con un avviso si comunicava stamane che l’aeroporto rimarrà chiuso fino alle ore 14.00 di giorno 19 luglio 2023 e l’invito è a contattare i vettori per informazioni sui voli. Sono sette gli aeromobili fermi nell'aeroporto di Catania chiuso dopo l'incendio. Quasi tutti i voli da e per Catania sono stati cancellati e spetterà a ogni singola compagnia aerea riprogrammare i collegamenti in funzione della propria disponibilità di velivoli. Sul sito dell'aeroporto non è al momento disponibile una lista dei voli cancellati.

Ieri sera i voli Ita da Roma e Milano sono stati fatti atterrare a Palermo, mentre un volo Wizzair proveniente da Linate è stato dirottato a Fiumicino. Arrivato a Palermo anche un volo Ryanair proveniente da Torino.

Ita Airways è al lavoro insieme all'aeroporto di Catania e agli altri aeroporti siciliani per minimizzare i disagi per i passeggeri. I voli odierni su Catania – rende noto la compagnia – saranno riprogrammati sull'aeroporto di Comiso "Pio La Torre". Ita Airways opererà 5 voli da Milano Linate e 5 voli da Roma Fiumicino, per tutelare i passeggeri che devono raggiungere la Sicilia senza cancellare voli in andata verso l'isola. I voli ripartiranno dall'aeroporto "Pio La Torre" in modalità ferry flight sugli scali di Milano e Roma, data l'impossibilità presso l'aeroporto di Comiso di procedere con le operazioni di imbarco e accettazione. In questo modo "la compagnia si assume l'onere economico per garantire la mobilità dei passeggeri in andata, a dimostrazione dell'attenzione di Ita Airways per la Sicilia ed i suoi cittadini".

La Sac, società di gestione dell'aeroporto etneo, fa sapere che non è di propria competenza un nuovo piano di arrivi e partenza durante la fase dei lavori, né di voli dirottati in altri aeroporti. La situazione di tutti i voli previsti per oggi e i prossimi giorni, da e per Catania, dipende quindi dalle compagnie aeree, che potranno decidere se cancellare o dirottare su scali alternativi.

Le compagnie aeree stanno inviando messaggi ai clienti dopo l'incendio

Le diverse compagnie aeree coinvolte in queste ore stanno comunicando con i passeggeri per riprogrammare i voli cancellati a causa dell’incendio. “A causa di un incendio l'aeroporto di Catania resterà chiuso fino alle ore 14.00 del 19/7. Si registrano cancellazioni e ritardi anche molto significativi. La situazione è in continua evoluzione, pertanto vi invitiamo a controllare lo stato del volo su Info voli prima di recarvi in aeroporto. I passeggeri che hanno acquistato un biglietto ITA Airways per viaggiare entro le ore 14 del 19 luglio, in caso di cancellazione o di modifica dell’orario del proprio volo, potranno cambiare la prenotazione senza alcuna penale o chiedere il rimborso del biglietto (solo nel caso in cui il volo sia stato cancellato o abbia subito un ritardo superiore alle 5 ore) entro e non oltre il 26 luglio 2023, chiamando il numero verde dall’Italia 800 93 60 90 | dall’estero +39 06 8596 0020 , oppure contattando l’agenzia di viaggio presso cui hanno acquistato il biglietto”, è l’avviso apparso sul sito di Ita Airways.

Un messaggio simile è apparso anche sul sito di Ryanair: “La chiusura temporanea dell'aeroporto di Catania è conseguenza di un incendio avvenuto nel terminal domenica 16 luglio. L'aereoporto è attualmente chiuso fino alle 14:00 locali di mercoledì 19 luglio.Tutti i passeggeri che sono stati interessati da una cancellazione o da un cambio di aeroporto saranno informati delle loro opzioni”. Easyjet ha una sezione sul sito “Ritardi e cancellazioni” per rispondere alle domande dei viaggiatori, lo stesso vale per Wizzair.

Come richiedere il rimborso per i voli cancellati

Come non perdere il viaggio programmato dopo l’incendio e la chiusura dell’aeroporto di Catania? Nonostante il vettore aereo non sia responsabile del disservizio, e per questo motivo non spetta la compensazione pecuniaria ai passeggeri, secondo il Regolamento 261 del 2004, è previsto il rimborso delle spese extra sostenute dal viaggiatore per raggiungere la meta prefissata, qualora la stessa compagnia non abbia provveduto ad assistere il passeggero. Questo è quanto fa sapere l'associazione Italia Rimborso che si occupa di assistere i passeggeri alle prese con cancellazioni e ritardi nei voli.

Il passeggero, alla ricezione della comunicazione del disagio, è libero di non accettare la riprotezione, qualora la stessa sia nei giorni successivi alla data di viaggio programmato – si legge in una nota – In questo caso, quindi, il passeggero può acquistare un nuovo biglietto aereo anche con altra compagnia per raggiungere la propria destinazione. Fondamentale in questo processo conservare la prenotazione originale del volo da Catania, ma anche tutte le ricevute, fatture e scontrini di quanto speso per l'acquisto di ogni mezzo per raggiungere la meta prefissata.

30 CONDIVISIONI
Sciopero aerei oggi venerdì 9 febbraio 2024, orari e voli garantiti: trasporto a rischio per 24 ore
Sciopero aerei oggi venerdì 9 febbraio 2024, orari e voli garantiti: trasporto a rischio per 24 ore
Violenza di gruppo su una 13enne a Catania, lei aveva cercato di difendersi: "Non fatemi del male"
Violenza di gruppo su una 13enne a Catania, lei aveva cercato di difendersi: "Non fatemi del male"
Catania, bambino di 5 anni frustato con cavi elettrici perché “non obbedisce”: fermate mamma e zia
Catania, bambino di 5 anni frustato con cavi elettrici perché “non obbedisce”: fermate mamma e zia
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni