174 CONDIVISIONI

Violenza sessuale su due ragazzine minorenni in Calabria, 4 arresti e 16 indagati: telefoni sequestrati

Tre persone sono finite in carcere e una agli arresti domiciliari per violenza sessuale aggravata su due ragazzine minorenni originarie della Piana di Gioia Tauro, in Calabria. Sedici indagati tra cui 4 minori, anche in Lombardia e Veneto.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Fanpage.it
A cura di Antonio Palma
174 CONDIVISIONI
Immagine

Quattro persone arrestate per violenza sessuale aggravata su due ragazzine minorenni e 16 persone indagate e sottoposte a decreti di perquisizione personale e domiciliare per lo stesso reato. Sono i numeri di una operazione della polizia di Stato di Palmi, nella città metropolitana di Reggio Calabria, che nelle prime ore di oggi, mercoledì 15 novembre, ha portato alla luce una terribile storia di violenza avvenuta nelle scorse settimane ai danni di due minorenni originarie della Piana di Gioia Tauro.

Gli agenti di polizia, nelle prime ore della mattinata, hanno eseguito sia a Seminara, in Calabria, sia nel resto d’Italia una ordinanza di applicazione della misura della custodia cautelare in carcere per 3 soggetti. Il provvedimento disposto dal giudice per le indagini preliminari presso il Tribunale di Palmi, su richiesta della Procura della Repubblica di Palmi – diretta dal Procuratore Emanuele Crescenti.  Lo stesso Gip nel provvedimento del 31 ottobre scorso ha disposto anche la misura degli arresti domiciliari per un altro soggetto, che però al momento si è reso irreperibile.

Immagine

Contestualmente agli arresti e sempre su ordine del giudice, sono scattate anche le perquisizioni personali e domiciliari a carico di 16 indagati per il medesimo reato in di violenza sessuale, in concorso tra loro, di cui quattro minorenni. Le perquisizioni, oltre che a Seminara e in altri comune calabresi, sono avvenute in Veneto e Lombardia.

In azione, oltre agli agenti di Palmi, anche il personale della Squadra Mobile di Reggio Calabria, dei Commissariati Distaccati di Gioia Tauro, Villa San Giovanni, Polistena, Cittanova e Taurianova, delle Squadre Mobili di Treviso, Varese e Monza Brianza, e con il supporto degli equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine di Siderno, Rende e Vibo Valentia.

Nel corso delle perquisizioni sono stati sequestrati diversi dispositivi elettronici, informatici e di telefonia mobile che saranno ora analizzati alla ricerca di elementi utili alle indagini sula violenza sessuale.

174 CONDIVISIONI
Violenza di gruppo su una 13enne a Catania, lei aveva cercato di difendersi: "Non fatemi del male"
Violenza di gruppo su una 13enne a Catania, lei aveva cercato di difendersi: "Non fatemi del male"
Cos'è successo la sera dello stupro di gruppo a Catania: dalla violenza ai danni di una 13enne alla denuncia
Cos'è successo la sera dello stupro di gruppo a Catania: dalla violenza ai danni di una 13enne alla denuncia
Sbircia il telefono della figlia 15enne e scopre che si prostituisce: indagati 10 uomini
Sbircia il telefono della figlia 15enne e scopre che si prostituisce: indagati 10 uomini
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views