1.040 CONDIVISIONI
Covid 19
1 Dicembre 2021
20:03

Vaccino Covid ai bambini 5-11 anni, via libera dell’AIFA: prenotazioni, quando arriva e chi deve farlo

Aifa ha dato il via libera al vaccino anti Covid Pfizer-BioNtech per i bambini di età compresa tra i 5 e gli 11 anni. Nessun obbligo di vaccinazione: “Affidatevi al consiglio dei pediatri”.
A cura di Antonio Palma
1.040 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

Via libera dell’Aifa al vaccino anti covid per i bambini dai 5 anni anche in Italia. La Commissione tecnico scientifica dell'Agenzia italiana del farmaco ha espresso parere favorevole al vaccino per la fascia di età dei più piccoli durante la riunione del comitato di esperti convocato per l’occasione. La decisione infatti era attesa dopo il via libera dell’Ema, l'Agenzia europea del Farmaco, che la scorsa settimana aveva dato parere favorevole per la somministrazione del vaccino Pfizer-BioNtech per i bambini di età compresa tra i 5 e gli 11 anni.

Anche per Aifa dunque i benefici di Comirnaty nei bambini superano i rischi. In Italia non ci sarà nessun obbligo ma il Governo, per raggiungere quanti più minori possibili, punta molto sui pediatri che sono favorevoli. "Sì al vaccino per la fascia 5-11 per la loro salute, per evitare la diffusione del virus e per farli tornare ad una vita normale" ha spiegato a Fanpage.it Rino Agostiniani, vicepresidente della Società italiana di pediatria.

Nel parere, la Cts osserva che "sebbene l'infezione da Sars-Cov-2 sia sicuramente più benigna nei bambini, in alcuni casi essa può essere associata a conseguenze gravi, come il rischio di sviluppare la sindrome infiammatoria multisistemica (MIS-c), che può richiedere anche il ricovero in terapia intensiva". Infine, la Cts sottolinea che "la vaccinazione comporta benefici quali la possibilità di frequentare la scuola e condurre una vita sociale connotata da elementi ricreativi ed educativi che sono particolarmente importanti per lo sviluppo psichico e della personalità in questa fascia di età".

Quando iniziano le prenotazioni per il vaccino ai bambini da 5 a 11 anni

Le somministrazioni dei vaccini anti covid ai bimbi cominceranno appena Pfizer avrà consegnato le nuove dosi visto che saranno diverse dalle altre in quanto ai più piccoli va somministrata una quantità inferiore rispetto a quella stabilita per adulti e adolescenti. Non ci sarà nessun obbligo ma il governo conta di poter iniziare la campagna vaccinale nei più piccoli già prima di Natale in modo da proteggere anche questa parte di popolazione ancora esposta al virus. Palazzo Chigi avvierà anche una campagna di comunicazione che punterà sui medici con lo slogan: “Parlane col tuo pediatra”.

Quale vaccino Covid sarà somministrato

L’unico vaccino anti covid approvato per i bimbi è Comirnaty di Pfizer –BioNtech.  La dose di vaccino anti covid Comirnaty per i bambini dai 5 agli 11 anni sarà inferiore a quella utilizzata nelle altre persone. Come stabilito dai test di Pfizer –BioNtech e approvato da Ema e Aifa, in questa fascia di età la dose sarà pari a 10 µg rispetto a 30 µg. "I test sui bambini di età compresa tra 5 e 11 anni hanno mostrato che la risposta immunitaria a Comirnaty somministrato con una dose più bassa (10 µg) in questo gruppo di età è paragonabile a quella osservata con la dose più alta (30 µg)" spiegano dall’agenzia del farmaco. Come negli adulti e ragazzi si tratterà di una doppia dose, il vaccino infatti viene somministrato con due iniezioni nei muscoli della parte superiore del braccio, a distanza di tre settimane.

Il vaccino per bambini da 5 a 11 anni è obbligatorio?

Le dosi del vaccino anti covid Pfizer per i bambini da 5 anni arriveranno in Italia entro il 13 dicembre, in anticipo rispetto ai tempi previsti perché l’azienda farmaceutica ha comunicato di voler anticipare le consegne dopo l’ok delle agenzie del farmaco. Le vaccinazioni dunque potrebbero partire anche a metà mese. "Le dosi del vaccino Pfizer per i bambini saranno pronte dal 13 dicembre" ha annunciato infatti la presidente della Commissione Ue Ursula von der Leyen. Le somministrazioni comunque saranno avviate 24 ore dopo la consegna delle dosi, come ha confermato il presidente del Consiglio superiore di sanità Franco Locatelli. Non ci sarà alcun obbligo di vaccino anti covid per i bambini ma l’Italia punta a una vaccinazione su larga scala coinvolgendo i pediatri, come ha spiegato il Ministro Roberto speranza che si è rivolto alle famiglie dei piccoli: “Il mio invito è di ascoltare i nostri pediatri, non facciamoci un’idea sui social su materie così delicate”.

Ci sarà il Super Green Pass anche per i bambini?

Al momento non c’è nessun obbligo di green pass per i bimbi sotto i 12 anni visto che erano esclusi dalla campagna vaccinale. Il sottosegretario alla Salute Andrea Costa ha precisato che per gli under 12 non ci sarà alcun Green pass.

Gli effetti collaterali

Anche gli effetti indesiderati del vaccino sui bimbi emersi dai test sono del tutto paragonabili a quelli degli adulti come dolore al sito di iniezione, stanchezza, mal di testa, arrossamento e gonfiore al sito di iniezione, dolore muscolare e brividi. “Questi effetti sono generalmente lievi o moderati e migliorano entro pochi giorni dalla vaccinazione" spiegano gli esperti.

1.040 CONDIVISIONI
29558 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni