È mistero sulla sorte di Alessio Gaspari, giovane ufficiale marittimo italiano sparito improvvisamente nel nulla mentre era in servizio su una nave da crociera in Danimarca. Il giovane, originario di Ortona, in provincia di Chieti, sarebbe dovuto rientrare in Italia questo fine settimana ma non lo ha fatto perché già da alcuni giorni di lui si sono perse le tracce. Ad informare la sua famiglia in Abruzzo di quanto era accaduto è stata la stessa società di navigazione per cui il venticinquenne lavorava. Alessio Gaspari, terzo ufficiale di coperta, era in servizio sulla Aida Cruise, nave di Costa Crociere che navigava nel nord Europa quando è sparito improvvisamente.

La sparizione dell’ufficiale marittimo risale almeno alla giornata di giovedì quando colleghi e superiori si sono accorti della sua assenza ingiustificata e hanno lanciato l’allarme. L’ufficiale 25enne non ha lasciato nessun messaggio né indizio ma a rendere la sua scomparsa molto preoccupante il fatto che abbia lasciato sul posto effetti personali importanti come il telefono cellulare. Quando sono partite le prime ricerche a bordo nave, alcuni effetti del giovane tra cui proprio il telefonino sono stati rinvenuti su uno dei ponti della nave da crociera dove prestava servizio. Tra le altre cose anche il so accendino e le sigarette.

Una serie di indizi preoccupanti tanto da aver fatto scattare anche le ricerche in mare ma senza esito finora. In quel momento la nave su cui viaggiava Gaspari navigava nei mari della Danimarca, verso l'isola di Vendsyssel-Thy ma sui fatti indaga ora anche la Procura di Roma dopo che i familiari hanno deciso di presentare un esposto. Intenzionati a capire cosa sia accaduto al ragazzo e fare luce sull’accaduto, i parenti, dopo essere stati informati della sparizione, hanno preso contatto anche con il consolato italiano nel Paese scandinavo. La prima cosa da stabilire è se si sia trattato di un allontanamento volontario oppure gli sia successo qualcosa. "Non si hanno notizie certe su cosa gli sia capitato e non si capisce ancora nulla su questa scomparsa" ha dichiarato il sindaco di Ortona Leo Castiglione, aggiungendo: "Siamo tutti vicini alla famiglia in attesa di capire dove è Alessio, augurandoci che nulla di male gli sia successo".