177 CONDIVISIONI

Treviso, ruba la carta di credito all’amico morto e compra online smartphone, vestiti e poltrona

Un quarantenne trevigiano è stato denunciato per essersi appropriato della carta di credito dell’amico deceduto ed aver fatto acquisti online.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Fanpage.it
A cura di Davide Falcioni
177 CONDIVISIONI
Immagine

Dopo aver appreso che un amico era morto non si è fatto scrupoli a usare la sua carta di credito per fare shopping online. È successo a Treviso e il protagonista è un quarantenne che, dopo essere stato denunciato dagli eredi del defunto, è finito sotto inchiesta da parte della Guardia di finanza per il reato di indebito utilizzo di strumenti di pagamento. L'uomo avrebbe speso circa 4mila euro comprando un iPhone, articoli di abbigliamento e una poltrona.

Il quarantenne indagato era un conoscente del titolare della carta, un medico in pensione di 75 anni, ed  avrebbe utilizzato la carta di credito di cui non era titolare fino a quando non è stata bloccata dalla banca, dopo la notizia della morte del proprio cliente. Le indagini sono scaturite da una denuncia presentata dai parenti dell'anziano morto, che dalla lettura dell'estratto conto avevano notato movimenti bancari anomali. Acquisti online che – come riporta la Tribuna di Treviso – sarebbero stati eseguiti dopo il decesso del medico.

I familiari in un primo momento avevano ipotizzato lo smarrimento e la clonazione della carta. Non avevano immaginato infatti che un conoscente avesse approfittato della morte dell'anziano per rubare i dati della sua carta di credito e utilizzarla; pensavano che, come accade più spesso, la carta fosse stata clonata o smarrita.

L'indagato è stato tuttavia rintracciato poiché aveva lasciato i propri dati – dal numero di telefono, alla casella di posta elettronica e l'indirizzo di consegna – sul sito in cui aveva effettuato gli acquisti. Il quarantenne, in caso di rinvio a giudizio, rischia una pena da uno a cinque anni di reclusione e una multa da 310 a 1.550 euro.

177 CONDIVISIONI
Donna trovata con la gola tagliata in un garage: tentato omicidio nella notte a Bolzano, aggressore in fuga
Donna trovata con la gola tagliata in un garage: tentato omicidio nella notte a Bolzano, aggressore in fuga
Prende 100 alla maturità ma le manca la lode, studentessa fa ricorso al Tar
Prende 100 alla maturità ma le manca la lode, studentessa fa ricorso al Tar
Altavilla Milicia, come ha fatto la figlia 17enne a sopravvivere alla strage: "Hanno fatto un esorcismo"
Altavilla Milicia, come ha fatto la figlia 17enne a sopravvivere alla strage: "Hanno fatto un esorcismo"
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views