Una Jeep che finisce fuori strada e precipita, con a bordo il conducente, per un centinaio di metri in una scarpata. È accaduto nel pomeriggio di ieri, giovedì 17 ottobre, lungo la strada forestale che collega la località Contre e Malga Grumo sopra il centro abitato di Caldes (Trento). La persona precipitata con la sua auto è un cacciatore cinquantenne di Caldes che, a quanto ricostruito dai quotidiani locali, stava percorrendo la strada forestale quando all’altezza di un tornante ha perso il controllo del mezzo ed è uscito di strada, ribaltandosi lungo il pendio scosceso per un centinaio di metri. A lanciare l'allarme al Numero Unico per le Emergenze 112 alcune persone che hanno sentito un forte rumore e poi la richiesta d'aiuto. L’allarme è scattato intorno alle 18 di giovedì.

Il ferito portato in elicottero in ospedale: non sarebbe in pericolo di vita – Immediato è stato l’intervento dei soccorsi, arrivati con una ambulanza, soccorso alpino, vigili del fuoco di Caldes e carabinieri, che dovranno ricostruire la dinamica dell’accaduto. Il coordinatore dell’area operativa Trentino occidentale del soccorso alpino e speleologico ha chiesto l’intervento dell’elicottero e ha inviato sul luogo dell’incidente gli operatori della Stazione Val di Sole per dare supporto all’equipaggio dell’elisoccorso. Le forze dell'ordine, i vigili del fuoco e il soccorso alpino hanno isolato e messo in sicurezza l'area mentre il cinquantenne è stato estratto dalle lamiere della jeep, stabilizzato dal personale sanitario e quindi portato a bordo dell’elicottero che lo ha trasportato all'ospedale Santa Chiara di Trento. L’uomo, a quanto si apprende, è rimasto cosciente durante l’intervento dei soccorritori. Avrebbe riportato lesioni gravi, ma non sarebbe in pericolo di vita.